I Galaxy non mollano: per il 2019 Ibra è confermato e Cole…no

Si parla molto di un ritorno di Ibrahimovic in Italia, ma i Galaxy non sono d’accordo. La squadra californiana ha infatti confermato per la prossima stagione lo svedese, che fa parte del roster 2019. Sorpresa invece per qualche taglio eccellente da parte del club.

di Redazione Il Posticipo

La love story tra Ibrahimovic e il Milan continua, con lo svedese che sembra intenzionato a tornare a vestire la maglia rossonera già da gennaio. Una scelta importante, che però passa necessariamente attraverso una trattativa. Ibra, infatti, non è libero e ha un contratto fino al 2019 con i Los Angeles Galaxy. La squadra californiana ha infatti continuato a ripetere che Zlatan, fino a prova contraria, è un suo calciatore e da quel che riporta il sito ufficiale del club, gli statunitensi lo hanno confermato per la prossima stagione. Lo svedese fa infatti parte del roster 2019, con la stagione che partirà come al solito agli inizi di marzo.

DESIGNATED PLAYER – Questo significa che Ibra non sarà un calciatore del Milan? Non necessariamente, perchè se c’è una volontà c’è anche una possibile trattativa e alla fine, anche con un esborso per pagare il cartellino del calciatore, non è detto che il trasferimento non avvenga. Anche perchè bisognerà vedere se lo svedese, al contrario della scorsa stagione, sarà considerato un designated player, cioè tra i tre in ogni rosa che possono ricevere uno stipendio che supera lo stretto Salary Cap della MLS. Una questione che lo scorso anno non sembrava stare molto a cuore a Ibra, che però nel corso della sua esperienza in MLS ha più volte ricordato come si sia abbassato (e di molto) lo stipendio pur di giocare nei Galaxy.

TAGLI ECCELLENTI – E quindi se la società non dovesse cambiare idea sul suo status (complicato, considerando che i designated players dei californiani sono i due Dos Santos e l’attaccante francese Alessandrini), Ibra potrebbe fare ulteriormente pressioni per lasciare la California. Resta comunque il fatto che evidentemente i Galaxy ritengono lo svedese ancora fondamentale per il progetto, visto che invece non si sono fatti problemi a tagliare due volti conosciuti della Serie A. Sia Ashley Cole, ex Arsenal e Chelsea con una discutibile parentesi alla Roma, che l’ex laziale Ciani sono infatti stati depennati dalla lista. Al contrario di Ibra, che quindi al momento resta un giocatore dei Galaxy. Il tutto, ovviamente, fino alla prossima puntata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy