Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

I dubbi di Casillas in un tweet enigmatico dal sapore di addio…

Il campione del mondo spagnolo ha poi eliminato un post sul proprio profilo twitter, ma non in tempo affinché sfuggisse...

Redazione Il Posticipo

Iker Casillas e un tweet enigmatico. Come riportato da Marca, il portiere ha postato, nel pomeriggio, un messaggio che ha un chiaro riferimento temporale, ma si presta anche a diverse interpretazioni. Il campione del mondo spagnolo ha poi eliminato il post rintracciabile sul suo profilo twitter, ma non in tempo affinché sfuggisse...

"Questa è una settimana molto importante per me. Personalmente si sta avvicinando un giorno molto speciale della mia vita. Molti ricordi si affollano nella testa. Il primo è il 12 settembre 1999, quando ho fatto il mio debutto come portiere della prima squadra del Real Madrid. Quattro giorni ... # ago1year ". A "completare" una foto che lo ritrae giovanissimo.

PAUSA - Un cinguettio silenziato in pochi secondi, ma sul web, si sa, qualsiasi traccia può essere ritrovata. Basta uno screenshot e rimane comunque rintracciabile. Quanto basta, in Spagna, per mettere sul piatto diverse opzioni. Partendo dall'unica certezza. Il portiere, esattamente il primo maggio dello scorso anno, dopo essere sopravvissuto a un infarto, spiegò che si sarebbe concesso del tempo prima di prendere una decisione definitiva sul proprio futuro.  Ecco perché in tanti hanno interpretato quel tweet, complici anche le sue dichiarazioni ("dopo l'infarto vedo tutto in modo diverso, l'importante è essere qui") come una sorta di preannuncio all'appendere i guantoni al chiodo.

ADDIO - Resta da capire a questo punto, se l'intenzione di Casillas, che ha vissuto sempre con grande ottimismo  tutti questi mesi, sia ancora quella di chiudere la propria carriera sul campo, come aveva sempre desiderato. L'idea anche dopo quanto accadutogli, è sempre stata quella di salutare in campo. Secondo il quotidiano spagnolo, invece, a breve l'ex portiere del Real Madrid, Campione del Mondo nel 2010, potrebbe annunciare il proprio addio. E chi sa se il futuro non sia in giacca e cravatta, sempre nel calcio. Nella sua Spagna.