calcio

I consigli di Ibra: “Kane, se vuoi vincere, cambia squadra…”

Ibrahimovic, come spesso accade, non ha peli sulla lingua e suggerisce a Kane di cambiare squadra. Con il Tottenham, secondo Zlatan, non si vince anche se ha un ottimo allenatore. Invito esteso a anche a Pochettino?

Redazione Il Posticipo

I consigli di Zlatan Ibrahimovic per vincere. Destinatario, Harry Kane, il capocannoniere dei mondiali attualmente fermo per infortunio. E, secondo Ibrahimovic, a quanto riporta il Mirror, lontano dal vincere i trofei, a meno che non operi un sostanziale cambio di rotta...

CAMBIARE – Ibrahimovic non è mai banale e nel momento in cui gli si chiede cosa debba fare Harry Kane per vincere, la risposta è secca. “Per alzare al cielo gradi trofei, Kane dovrebbe lasciare il Tottenham. E se ha qualche ambizione di vincere anche in Europa, farebbe bene a cercare qualcosa di diverso”. Ibrahimovic ha comunque stima del ragazzo e ritiene che abbia le carte in regola per imporsi non solo come cecchino sottoporta, ma anche come trascinatore, purché lasci Londra nord.

CONSIGLI – Ibra ritiene che Kane abbia un valore superiore a quello della squadra in cui gioca: “Quando ero in Inghilterra, l'ho visto giocare, penso che sia un buon attaccante, è ancora in fase di crescita, ma sta facendo cose buone”. E però... “Io dico da sempre che, giocando in un grande club, è più facile vincere. Con tutto il rispetto che ho per il Tottenham, è un club normale. Penso dunque che Harry possa farcela purchè faccia la scelta giusta. Alla fine la gente ti ricorda per quello che vinci. E se lui vuole essere ricordato, e vincere, deve cambiare”.

POCHETTINO - Chissà se queste parole sono piaciute al tecnico Pochettino che ha scomodato persino la...NASA pur di accelerare il recupero della sua punta di diamante. Ibrahimovic, tuttavia, ha parole di stima anche per il tecnico degli spurs. “Penso che il Tottenham abbia una grande squadra, ma non sono al livello per vincere tutto, anche se hanno un allenatore fantastico”. Leggendo fra le righe, il suggerimento appare evidente: il consiglio è esteso anche al tecnico argentino. Di certo, le parole hanno un peso...