I Citizens cercano moglie? Stones, Mendy e Delph…sono su Tinder

Il Manchester City dà un’opportunità ai fan che vogliono di sentirsi più vicini alla squadra e porta Stones, Mendy e Delph su… Tinder. Ma non era l’app di un sito di incontri?

di Redazione Il Posticipo

Anche le squadre usano i Social ma ce n’è una che ne fa un uso… particolare. Il Manchester City ha deciso che nei prossimi giorni John Stones, Fabian Delph e Benjamin Mendy saranno ‘messi a disposizione’ dei fan su… Tinder.

ESCHE – In effetti l’uso di questa app è piuttosto inusuale da parte di una squadra di calcio. Tinder, infatti, nasce come sito di incontri e nel 2014 vantava circa un miliardo di accessi giornalieri. Sull’app, chiaramente, è possibile anche chattare il che (a meno di innamoramenti improvvisi) sarà quel che dovranno fare i tre. Chi proverà a ‘rimorchiare’ Stones, Delph e Mendy? Forse, con tutto il rispetto, nessuno: i calciatori, come riporta Mundo Deportivo sono delle vere e proprie esche mediatiche per avvicinare i tifosi ancor di più al club.Il City quindi non sta cercando di far ammogliare i propri giocatori. Ma allora perché usa proprio quell’applicazione? Beh, il motivo è semplice: lo scorso 5 aprile sul sito ufficiale dei Citizens veniva pubblicata una nota che recitava: “Il Manchester City ha accettato una partnership pluriennale con Tinder, l’applicazione più famosa del mondo per conoscere nuove persone”.

OOOPS – In ogni caso, i tre atleti dovranno rispondere alle domande dei curiosi che entreranno in contatto con loro. Certo, per quanto riguarda i testimonial, forse ci arebbe da discutere. Stones e Delph passino pure ma la scelta di Mendy…lascia perplessi. Non per una questione sentimentale o estetica, ma più disciplinare. In effetti, tra tutti i giocatori a disposizione dell’ex tecnico di Barcellona e Bayern Monaco, perché l’organizzatore dell’operazione pubblicitaria non ha avuto l’idea di tener fuori Mendy da questa storia? Guardiola, infatti, non troppo tempo fa ha sgridato (“a volte vogliamo ucciderlo”) il francese per l’uso eccessivo che fa dei social network. Mendy, tra l’altro, in quell’occasione aveva risposto al tecnico, pur sempre scusandosi, ma su Twitter. E a questo punto, ormai, anche il cocciuto Pep avrà perso le speranze.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy