Chi “ringhia” e chi… morde: palla o piede, i calciatori più temuti da incrociare

Palla o piede, poco importa. Alcuni giocatori sono passati alla storia chi per irruenza, chi per cattiveria. Incrociarli in campo, spesso significava… girare al largo. E a fine partita, sia benedetto il parastinchi. Anche se a volte non bastava neanche quello…

di Redazione Il Posticipo

TULIPANO

jaap-stam

Già il suono incute timore. Stam: come qualcosa che a sbatterci contro, ci si fa male parecchio. Cattivo e dall’aspetto anche abbastanza spaventoso. Uno che si fa ricostruire un sopracciglio senza anestesia e torna in campo come niente fosse, del resto, è abbastanza “duro”. Memorabile la scena in cui prende per il collo Parente. Il volto del calciatore dell’Ancona è di puro terrore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy