Chi “ringhia” e chi… morde: palla o piede, i calciatori più temuti da incrociare

Palla o piede, poco importa. Alcuni giocatori sono passati alla storia chi per irruenza, chi per cattiveria. Incrociarli in campo, spesso significava… girare al largo. E a fine partita, sia benedetto il parastinchi. Anche se a volte non bastava neanche quello…

di Redazione Il Posticipo

ANIMALE

Pasquale_Bruno,_1991,_derby_di_Torino

Un soprannome che non ha bisogno di interpretazioni. “Animale”: Pasquale Bruno in campo era una belva assetata di… ossa. Stinchi o caviglie, poi se prende la palla, anche meglio. Meglio girargli alla larga: in carriera ha accumulato più di 50 giornate di squalifica. In pratica ha saltato quasi due campionati considerando la A a 16 e 18 squadre. Un vero cacciatore di taglie.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy