Chi “ringhia” e chi… morde: palla o piede, i calciatori più temuti da incrociare

Palla o piede, poco importa. Alcuni giocatori sono passati alla storia chi per irruenza, chi per cattiveria. Incrociarli in campo, spesso significava… girare al largo. E a fine partita, sia benedetto il parastinchi. Anche se a volte non bastava neanche quello…

di Redazione Il Posticipo

LEGGENDA

Roma - 02/05/2011 - Stadio Olimpico - Campionato Italiano Serie A 2010-2011 - Lazio vs Juventus - nella foto: å© Fabrizio Corradetti - ag. Aldo Liverani sas

Uno che risponde alla domanda: “Cosa faresti se non fossi un calciatore?” “Probabilmente sarei un assassino” rende bene l’idea di cosa significhi essere Felipe Melo. Una quindicina di cartellini rossi in carriera. Del resto da uno che ha in salotto la gigantografia di una rissa con Messi e lo ammira perchè quando si fa picchiare, poi si può picchiare ancora, è difficile aspettarsi qualcosa di diverso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy