Chi “ringhia” e chi… morde: palla o piede, i calciatori più temuti da incrociare

Palla o piede, poco importa. Alcuni giocatori sono passati alla storia chi per irruenza, chi per cattiveria. Incrociarli in campo, spesso significava… girare al largo. E a fine partita, sia benedetto il parastinchi. Anche se a volte non bastava neanche quello…

di Redazione Il Posticipo

Ringhio

224754848-b2f790e1-454d-4ac2-9b70-cb561c2e1de0

Appiah ricorda quando dopo un contrasto con Gattuso, si ritrovò senza… un dente. Capita. Del resto l’attuale allenatore del Napoli non è mai stato tenero. Più irruento che cattivo, Gattuso non è di quei calciatori che colpiscono a sangue freddo, ma solo quando la grinta prende il sopravvento sulla ragione. E comunque mai con l’intenzione di far male. A meno che qualcuno non lo faccia davvero arrabbiare, proprio come quando da capitano rossonero con tanto di “respect” accanto alla fascia, prende per il collo Joe Jordan.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy