Honda…uno e trino: giocatore, allenatore e presidente in tre squadre diverse

Honda…uno e trino: giocatore, allenatore e presidente in tre squadre diverse

L’ex rossonero ha…un triplo lavoro. È giocatore, allenatore e presidente. Nulla di così strano. Se non fosse che ogni ruolo è ricoperto in una squadra diversa!

di Redazione Il Posticipo

Keisuke Honda è un ragazzo impegnato. A trentadue anni, dopo aver lasciato il Milan si è accasato al Pachuca. Ma ora ha trovato un’altra squadra in cui giocare. Complicato però che il giapponese possa trovare il tempo di farlo, perchè l’ex rossonero ha…un triplo lavoro. È giocatore, allenatore e presidente. Nulla di così strano. Se non fosse che ogni ruolo è ricoperto in una squadra diversa!

GIOCATORE – Dopo l’esperienza in Messico, Honda ha deciso di continuare in un altro continente. Ha giocato ovviamente in Asia, si è fatto un nome in Europa, è passato in America e adesso tocca all’Oceania. Il giapponese si è fatto convincere dal Melbourne Victory a non appendere gli scarpini al chiodo, come era intenzionato a fare alla fine del Mondiale di Russia. Il campionato australiano deve ancora iniziare, ma l’ex milanista è uno dei cinque stranieri del club, assieme a un altro protagonista dell’estate mondiale, lo svedese Ola Toivonen.

ALLENATORE – Ma un…solo lavoro non basta mica. E quindi, abbastanza a sorpresa, subito dopo l’annuncio della firma con il Melbourne Victory, Honda ha anche fatto sapere che è diventato anche general manager e allenatore della nazionale cambogiana. Il tutto senza ricevere un compenso, per espressa volontà del calciatore. Come riporta il Guardian, l’accordo raggiunto con la federcalcio del paese asiatico permetterà al giapponese di gestire la nazionale attraverso videoconferenze con lo staff, in modo da essere fisicamente presente solo durante le pause per le nazionali, senza dover così perdere neanche un minuto con la sua squadra in A-League.

PRESIDENTE – Com’è che si dice? Non c’è due senza tre e persino in Giappone deve essere vero, perchè Honda completa il suo assurdo tris con la presidenza di un club. La squadra è quella austriaca dello Sportverein Horn, acquisita dal nipponico nel 2015, quando era ancora un calciatore del Milan. E nella prima stagione è arrivata subito la promozione, con la piccola…isola giapponese nel campionato austriaco che ora punta decisamente alla massima serie. E chissà, se mai il club dovesse raggiungerla, forse Honda si convincerebbe a un clamoroso tris…stavolta però tutto con la stessa maglia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy