Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Honda, delirio in Brasile: l’ex milanista accolto come un re, tra una samba in suo onore e magliette andate a ruba

Il trequartista 33enne si è regalato un’altra avventura nel mondo del calcio: Keisuke Honda ha scelto il Botafogo ed è stato accolto in Brasile come forse nemmeno lui si immaginava...

Redazione Il Posticipo

Un giapponese in Brasile con tanta voglia di riscatto. Keisuke Honda ha salutato il Milan nell’estate 2017 dopo pochi acuti e qualche fischio di troppo: da allora ad oggi ha indossato le maglie del Pachuca, del Melbourne Victory e del Vitesse e presto indosserà quella del Botafogo in Brasile. L’accoglienza di Rio de Janeiro è stata caldissima e forse ha sorpreso un pochino anche il diretto interessato.

SCOMMESSA - Da Osaka a Rio de Janeiro col pallone tra i piedi: il 33enne Honda ha giocato ai massimi livelli in quasi tutti i continenti (Paesi Bassi, Russia, Italia, Messico e Australia) ed è pronto a prendersi il Brasile: il giapponese ha scelto il Botafogo per lanciare la sfida al Flamengo che ha vinto il campionato e l’ultima Coppa Libertadores. Secondo quanto riportato da Goal, Rio ha risposto con grande entusiasmo all’arrivo dell’ex Milan. I tifosi nerobianchi non sono stati più nella pelle quando il giocatore ha salutato la sua nuova squadra su Twitter: “Hey! Tutto bene? Sono Keisuke Honda, è un piacere. Giocherò al Botafogo, ci vediamo a Rio”. Il club brasiliano ha annunciato l’acquisto del giapponese “stile Nintendo” cioè riprendendo alcuni motivi tipici del Game Boy e dei Pokemon e questa trovata social ha fatto breccia nel cuore di tutti. L’ultimo ex milanista accolto con tutto questo entusiasmo in Brasile è stato Clarence Seedorf, passato al Botafogo nel 2012 dopo le stagioni in rossonero.

MAGLIETTE E SAMBA - Come riporta Goal, il primo filotto di magliette col nome di Honda è andato a ruba in appena due giorni dopo l’ufficialità del suo arrivo. Lunedì il Botafogo ha rivelato che le richieste di abbonamento sono aumentate del 400%: i brasiliani puntano alla cifra di 40.000 sostenitori paganti. Il giorno della presentaIone dovrebbe sabato. Honda ha già un samba in suo onore: “Mi sono unito a questa ondata, grazie al mio Fogao, ho mescolato la feijoada con il sushi, il cachaca col sake. Keisuque? Un altro nome per la nostra costellazione”. “Arigato Fogao” scritto a tempo di record dal comico Marcelo Adnet: così è stato accolto il “nuovo carioca” Honda. L’ex Milan sorprenderà tutti in Brasile? Negli ultimi tempi il 33enne ha giocato poco in Olanda (appena 4 partite col Vitesse e contratto rescisso alla fine del 2019). Oggi Honda allena la Combogia quando la sua carriera da calciatore glielo permette e gestisce una rete di scuole di calcio in tutto il mondo. Adesso però dovrà occuparsi del Botafogo e ricambiare i tifosi per la strepitosa accoglienza che gli è stata riservata.