Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Hodge: “La maglia di Maradona contro l’Inghilterra non è in vendita. Ho grande ammirazione per lui”

 (Photo by Allsport/Getty Images)

Hodge è stato uno dei dribblati da Diego nel gol del secolo. E ha ricordato Maradona con grande ammirazione.

Redazione Il Posticipo

Mondiale del 1986: quarti di finale. Argentina e Inghilterra fra calcio e politica. Si giocano l'accesso alle semifinali in un periodo di grandissima tensione generata dalla guerra delle isole Falkland. La sfida passa alla storia del calcio come la partita di Maradona, autore, in meno di 600 secondi della più grande furbata e della più grande giocata mai vista sul campo di calcio. La maglia di quella sfida è in Inghilterra. Ce l'ha Hodge. E, come riporta Olè, non è in vendita. Nè lo sarà mai.

MAGLIA - Curiosamente, la maglia che ha eliminato la nazionale inglese si trova in Inghilterra. Finita quasi per caso nelle mani del calciatore. "Me l'ha data nel tunnel dopo la partita. L'ultima cosa a cui avranno pensato è se avessi in mano la maglia di Maradona. Nessuno mi ha detto niente, l'ho messa nella borsa e l'ho portata con me. L'ho avuta per 34 anni e non ho mai provata a venderlo. Ha un incredibile valore sentimentale, anche se è legata a un ricordo spiacevole. Ho letto che voglio un milione o due e questa è una bugia. Lo trovo irrispettoso, oltre che falso. La maglia non è in vendita. Né ora, né mai.

AMMIRAZIONE - Hodge è stato uno dei dribblati da Diego nel gol del secolo. E ha ricordato Maradona con grande ammirazione. "Sì, ci ha fatto del male nel 1986. Quella partita non sarà mai dimenticata nella storia del calcio. Non l'ho mai incolpato per il suo gol. Maradona era un giocatore straordinario. Era coraggioso, un vero leone. La gente mi dice perché non sono riuscito a corrergli dietro: la verità è che era già passata un'ora di partita non ce l'ho fatta a riprenderlo. Non c'era più aria nei miei polmoni".