calcio

Hleb e il suo “mea culpa”: il bielorusso si unisce al club dei talenti sprecati…

Redazione Il Posticipo

Uno che lascia il calcio a 30 anni per andare a suonare con gli amici del bar conosciuti ai tempi dell’Espanyol a Barcellona e poi ricomincia a giocare perchè... gli va.  Cosa altro chiedersi di Daniel Osvaldo, calciatore che ha lasciato rimpianti e cuori spezzati in tutte le città in cui è andato a giocare. Piedi da calciatori e testa da rocker. Inconciliabili.

Potresti esserti perso