Hleb e il suo “mea culpa”: il bielorusso si unisce al club dei talenti sprecati…

Il calciatore bielorusso, uno dei migliori prodotti del calcio dell’Est degli ultimi anni, chiede scusa per i suoi errori. E si unisce al club dei talenti inespressi.

di Redazione Il Posticipo

FANTANTONIO

Cassano

Emblema del talento sprecato. O meglio, non utilizzato. Cassano ha giocato nella maggior parte dei suoi anni a meno del 50% del potenziale. Ed ha stupito tutti comunque. Chi sa cosa sarebbe successo se avesse avuto un comportamento più professionale. Ha ammesso che se avesse conosciuto prima sua moglie la sua carriera avrebbe peso una piega diversa. Era il Messi italiano. Che peccato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy