Higuain senior: “Gonzalo non ha rinunciato alla nazionale e aspetta Scaloni”

El Pipa va all’attacco. Higuain contro tutti. No, non El Pipita, ma suo padre Jorge. Higuain senior parla della nazionale argentina, della situazione di suo figlio e di come nel paese sudamericano la percezione dell’Albiceleste porti a dei ragionamenti non propriamente sensati.

di Redazione Il Posticipo

El Pipa va all’attacco. Higuain contro tutti. No, non El Pipita, ma suo padre Jorge. Higuain senior, ex calciatore, con un passato anche in Francia, in un’intervista a Fox Sports Radio parla ovviamente della nazionale argentina, della situazione di suo figlio tra Sampaoli e Scaloni e di come nel paese sudamericano la percezione dell’Albiceleste porti a dei ragionamenti non propriamente sensati.

ARGENTINA – Tutto parte…da Buenos Aires, dove si tengono i Giochi Olimpici giovanili. Una manifestazione che sta scatenando passione in Argentina, ma che è l’occasione per El Pipa di togliersi qualche sassolino dalle scarpe. “Siamo molto felici quando un ragazzo vince una medaglia d’argento in queste olimpiadi, ma quelli che sono arrivati per tre volte in finale non potevano rientrare in Argentina senza essere ricoperti di insulti”. Il riferimento, ovviamente, va alla nazionale, che tra 2014 e 2016 è arrivata per tre volte a un passo dalla vittoria, ma senza mai ottenerla nè al Mondiale nè in Copa America. Higuain senior segnala dunque una certa disparità di trattamento nei confronti dei calciatori, che quando non portano a casa il massimo risultato sono comunque dei perdenti.

GONZALO – E di Gonzalo, cosa dice papà Jorge? Intanto che l’attaccante del Milan non ha giocato il mondiale che ci si aspettava. “Non ha fatto un buon mondiale, le aspettative per il suo rendimento erano ben altre”. Certo, anche colpa di chi non ha saputo sfruttarlo… “Non ho capito perchè Sampaoli ha lasciato seduti in panchina due goleador durante la partita contro la Francia”, chiaro riferimento all’assenza tra i titolari di Higuain e di Aguero nel match contro i futuri campioni. Ora però il Pipita è fuori dalle convocazioni di Scaloni. Ma ha lasciato l’Albiceleste? Assolutamente no, anzi, aspetta una chiamata dal CT. “Gonzalo vuole continuare a giocare in nazionale. E perchè non gioca? Sarebbe meglio averlo in campo. Si sta criticando un calciatore che non sta fermo in un punto del campo, ma che ha anche parecchia presenza in area. E pensare che di solito chi gioca in mezzo al campo pur avendo la numero nove non viene criticato perchè sbaglia qualche gol…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy