Hierro, consigli per il Real: “Zidane allenatore ideale. Rinnoverei a Ramos senza pensarci troppo”

L’ex centrale ha analizzato diversi aspetti legati al momento che si vive alla Casa Blanca.

di Redazione Il Posticipo

Fernando Hierro, storico calciatore del Real, ha partecipato a Telemadrid per analizzare la situazione delle merengues, che non vivono esattamente il loro momento migliore. L’ex centrale ha analizzato diversi aspetti: dalla conferma di Zidane alla posizione di  Isco e Marcelo. Le parole dello storico capitano dei blancos sono riportate da Bernabeu Digital.

POLEMICHE – Hierro è abituato alla pressione di Madrid. L’importante è mantenere un certo equilibrio. “Quando si vince le rotazioni e le scelte sono tutte buone e giuste. Se il Real perde sono tutti cattivi. Il mondo del calcio si lega moltissimo ai risultati e le analisi spesso sono effettuate solo in funzione dei successi. Ho visto allenatori che spesso ruotavano gli uomini vincendo tantissimo, e altri che, non cogliendo risultati, hanno perso il controllo della squadra. Personalmente, credo che  Zidane sia l’allenatore ideale per il Real Madrid: ha vinto tre Champions League e due campionati, ma sembra che non abbia vinto nulla. Il suo modo di essere mi ricorda moltissimo il tempo di  Vicente del Bosque “.

TURNOVER – A proposito di cambi. La critica ha condannato la scelta di “accontentare” Marcelo e Isco. “Sono grandi giocatori, ma vi sono dei calciatori che raggiungono la condizione solo scendendo in campo con continuità. Non mi sembra che i due siano così vecchi, ma non conosco nessuno che decida di mandare in campo o giocarsi una partita per non vincerla. Molto spesso le scelte sono dettate sia dal calendario che dalla condizione fisica”.

RAMOS – Chi invece appare infinito, è Sergio Ramos. “I numeri sono straordinari, sembra che non finisca mai di stupire. Ogni record che raggiunge, lo motiva a cercarne altri. Ha ambizione, forza mentale, leadership e un grande fisico. Vive da grandissimo professionista e credo che raggiungerà i 37 o 38 anni senza alcun problema. Gli rinnoverei il contratto senza pensarci su”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy