Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Henderson esordisce in nazionale e festeggia…suo zio: ci aveva scommesso dieci anni fa e ha vinto parecchio

(Photo by Michael Regan/Getty Images)

Un giovane calciatore rischia sempre di crollare sotto il peso delle aspettative. Non è il caso di Dean Henderson, portiere del Manchester United, che ha fatto la sua prima presenza con la maglia della nazionale inglese. E ha ripagato, con...

Riccardo Stefani

Per un giovane calciatore è importantissimo sentire la fiducia di chi gli sta vicino. La famiglia, gli amici e i primi allenatori sono fondamentali in un processo equilibrato di crescita. Certo, poi ci sono anche casi in cui viene messa troppa pressione sulle spalle di un ragazzino. Che magari ha effettivamente un futuro da stella del pallone, ma sotto il peso delle aspettative potrebbe anche crollare. Non è il caso di Dean Henderson, portiere del Manchester United, che ha appena fatto la sua prima presenza con la maglia della nazionale inglese. E ha ripagato, con parecchi interessi, la fiducia che suo zio aveva riposto in lui una decina di anni fa.

SCOMMESSA - A raccontare questa storia è il Mirror, che ha intervistato il signor Martin Plunkett. Che aveva...più di 12mila buoni motivi in più per essere felice del debutto di suo nipote con i Tre Leoni. Quando Henderson aveva appena quattordici anni, suo zio aveva fatto il giro delle più grandi agenzie di scommesse per fare una puntata molto speciale: venticinque sterline scommesse sul fatto che il giovane Dean un giorno avrebbe giocato in nazionale. "Chiunque parlasse di lui diceva che sarebbe diventato un portiere di livello internazionale. E quindi sono andato a fare una scommessina, no?". Vinta e anche alla grande, visto che la puntata ha pagato 500 volte la posta.

FAMIGLIA - Festeggiamenti in famiglia addirittura triplicati, perchè anche la madre e la nonna del portiere hanno vinto 2500 sterline a testa, avendone scommesse 50 quando però già Henderson era finito nel vivaio dello United. Il più felice di tutti, comunque, era l'estremo difensore. Come racconta suo zio, una delle sue preoccupazioni dopo il match era assicurarsi che tutto...fosse andato come previsto. "Non ci ho ancora parlato, ma ha mandato un messaggio a sua madre a fine partita chiedendo 'abbiamo tutti i soldi?'. Gli abbiamo confermato che era tutto a posto ed era felicissimo per noi. E noi per lui. È un bravo ragazzo, si merita il meglio". E il fatto che abbia fatto vincere tutta la famiglia...certamente aiuta.