Hazard tranquillizza (ma non troppo) il Chelsea : “Non vado via a gennaio, ma…”

Eden Hazard non riesce a non parlare di Real Madrid. In Spagna molti prevedono già un possibile trasferimento a gennaio, viste le dichiarazioni dei giorni precedenti. Ma il belga getta acqua sul fuoco. Più o meno…

di Redazione Il Posticipo

Eden Hazard non riesce a non parlare di Real Madrid. Normale, quando ha appena dichiarato che giocare con la camiseta blanca è il sogno che ha sin da quando era bambino. E quindi le domande su un possibile trasferimento seguono il belga anche in nazionale, nonostante ci sia una Nations League a cui pensare. Ma evidentemente il mondo del calcio preferisce conoscere quale sarà la sorte del numero 10 del Chelsea. In Spagna molti parlano già di un possibile trasferimento a gennaio, viste le dichiarazioni dei giorni precedenti. Ma Hazard, come riporta il Sun, in conferenza stampa getta acqua sul fuoco. Più o meno…

NO A GENNAIO – Più o meno perchè come spesso accade, le frasi del belga riportano qualche “ma” di troppo. Come quando ha detto “sto benissimo al Chelsea, ma tra due mesi chissà”. E stavolta il copione si ripete. A diretta domanda sulla possibilità di lasciare il Chelsea già nella prossima sessione di mercato, la risposta è negativa. “No. Ho parlato molto riguardo al mio futuro, ma andarmene da Londra a gennaio non è un’opzione”. Sarà felice il Chelsea, che almeno fino alla fine della stagione dovrebbe (condizionale decisamente d’obbligo) riuscire a trattenere il capocannoniere della Premier League, che nel gioco di Sarri sembra trovarsi a meraviglia.

PALLONE D’ORO – Ma c’è poco da sperare per il futuro meno prossimo, dato che in ogni caso Hazard ci ha tenuto a ricordare che giocare nel Real resta sempre in cima alla lista delle sue priorità. Lo ha fatto con una battuta, che però dice molto. “Ma devo andare a giocare in Spagna per vincere il Pallone d’Oro. Tutti gli ultimi vincitori arrivano dalla Liga…”. Tra il serio e il faceto, una verità che molti tifosi del Chelsea non apprezzeranno. E l’ennesimo indizio che la storia tra i Blues e il belga, che nel corso degli anni ha avuto una crescita esponenziale, è destinata a finire presto. Non a gennaio, magari, ma neanche molto più in là…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy