Hazard-Real Madrid? Parla De Bruyne: “Non succederà nulla a riguardo nei prossimi cinque giorni, poi…”

Hazard-Real Madrid? Parla De Bruyne: “Non succederà nulla a riguardo nei prossimi cinque giorni, poi…”

La stampa inglese e quella spagnola sono alla continua ricerca di conferme e date del passaggio di Hazard al Real Madrid. Al riguardo parla De Bruyne ed è…una doccia fredda per chi va di fretta!

di Redazione Il Posticipo

La stampa inglese e quella spagnola in queste settimane sono alla continua ricerca di conferme, date, cifre o eventuali smentite del probabile passaggio di Eden Hazard dal Chelsea al Real Madrid. Finora, oltre al dichiarato sì del giocatore al trasferimento, alcune delle indiscrezioni trapelate parlano di una possibile spesa folle dei blancos, che pur di non ottenere un secco no da parte del presidente del Chelsea Roman Abramovich potrebbero addirittura pagarlo molto di più rispetto ai 100 milioni di cui si è parlato nelle ultime settimane. Ora, quindi, si cerca disperatamente di capire quando questo passaggio avverrà. Ma a dare un suggerimento non è un giornalista bens’ un compagno di nazionale.

IN VACANZA – Kevin De Bruyne, infatti, ha rilasciato qualche dichiarazione in merito, riportata da AS, durante la conferenza stampa di preparazione a Belgio-Kazakistan. “Eden in questa settimana è come è sempre stato. Siamo professionisti, sappiamo qual è il nostro lavoro e che ci saranno diversi trasferimenti nelle nostre carriere; è bello, sappiamo cosa dobbiamo fare nei prossimi cinque giorni e poi saremo tutti in vacanza“. Il compagno di nazionale e avversario, almeno fino a qualche settimana fa, in Inghilterra, in pratica cerca inizialmente di spiegare che com’è normale che sia Hazard sta vivendo la questione con serietà e professionalità.

UN CONSIGLIO? –Non è la prima o l’ultima cosa che gli accade, penso che stia bene, ce lo vediamo tutti in Spagna. Dopo questa pausa internazionale, avrà tempo per fare ciò che riguarda Chelsea e Real Madrid. Ma non nei prossimi quattro o cinque giorni: perché rischiare, proprio ora che tutti ti stanno osservando, di andare in Spagna all’improvviso? Dopo le partite avrà un sacco di tempo. Si è guadagnato questa opportunità con il suo lavoro, altrimenti non verrebbero a cercarlo”. Insomma, molto diplomaticamente, oltre a cercare di invitare alla calma la stampa, De Bruyne sembra dare un consiglio tanto velato quanto spassionato all’amico: meglio aspettare la fine di queste partite, poi ci sarà tanto, tantissimo tempo per scegliere. Ora meglio concentrarsi sulla nazionale.

E LA DIPLOMAZIA? – Alla fine, svestiti i panni dell’amico-procuratore, De Bruyne torna a parlare della nazionale, delle amichevoli e della competizione sulla bocca di tutti: la Nations League. Ecco, proprio su questo punto, la diplomazia sfoggiata nelle dichiarazioni su Hazard sparisce per lasciar scaricare dal giocatore una bordata clamorosa: “La Nations League è l’ennesimo torneo per evitare le amichevoli, non penso nemmeno che guarderò la finale“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy