Hazard, niente maglia numero sette! In compenso, il belga sceglie un altro numero…pesante

Hazard, niente maglia numero sette! In compenso, il belga sceglie un altro numero…pesante

Niente numero 7 per Eden Hazard. Scelta dettata dal timore dell’inevitabile confronto con Cristiano Ronaldo? In realtà, colpa…di Mariano Diaz. Ma il belga ha deciso che indosserà il 23. Un’altra cifra che, volente o nolente,  fa venire in mente paragoni importanti…

di Redazione Il Posticipo

Niente maglia numero 7 per Eden Hazard. Nonostante quasi tutti, all’annuncio del suo arrivo al Real Madrid, erano convinti che il belga avrebbe scelto il numero che è stato di Raul e soprattutto di Cristiano Ronaldo, da quanto riporta Marca non andrà così. Scelta dettata dal timore dell’inevitabile confronto? In realtà, sottolinea il quotidiano spagnolo, colpa…di Mariano Diaz. L’attaccante ha scelto il 7 nella scorsa stagione e non ha alcuna intenzione di mollarlo, visto che vuole convincere la dirigenza del Real che nei Blancos ci può stare eccome. E quindi, onde evitare scontri di spogliatoio decisamente poco auspicabili, il belga si sceglie un altro numero.

23 – Sì, ma quale? Il 23. Una cifra che, volente o nolente,  fa venire in mente paragoni pesanti. Al Real Madrid il numero 23 significa David Beckham, ma la questione non finisce qui. Per un grandissimo tifoso di basket come Hazard, indossare quella maglia significa…mettersi in competizione con i migliori di sempre. Michael Jordan, ma anche LeBron James. Non certo una scelta che sta ad indicare la voglia di sottrarsi alla pressione, anzi. E poi il 23 a Madrid attualmente è libero, al contrario del 7. Nella scorsa stagione quel numero ce l’aveva sulle spalle Sergio Reguilón, che ora è finito in prestito al Siviglia e che quindi non potrà certo lamentarsi se alla fine spetterà ad Hazard.

NIENTE 10 – L’ultimo…grande 23 del Real, comunque, è stato Isco, che l’ha indossato nella sua stagione d’esordio con la camiseta blanca. All’epoca l’ex Malaga avrebbe voluto il 10, che era (ed è ancora) proprietà di Luka Modric. E che, da quanto ha raccontato scherzando Hazard, era anche la prima scelta del belga. Ma il croato ha risposto picche, mentre Mariano Diaz non sembra interessato alle pressioni degli sponsor, che avrebbero apprezzato come marchio EH7. Di conseguenza, non potendo essere come Luis Figo o come Cristiano Ronaldo, l’ex Chelsea ha optato per sentirsi…Michael Jordan. E di certo non si può dire che gli manchi il coraggio!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy