Hart… sbatte la porta in faccia al Burnley. In scadenza, non giocherà dopo il 30 giugno

L’ex portiere del Torino, cui non è stato rinnovato il contratto, è libero di scegliere, o meno, se accompagnare il Burnley sino al termine effettivo della stagione ma non sembra averne la minima intenzione.

di Redazione Il Posticipo

Joe Hart, se ne va… sbattendo la porta. L’ex portiere del Torino, cui non è stato rinnovato il contratto, è libero di scegliere, o meno, se accompagnare il Burnley sino al termine effettivo della stagione ma, come riportato da Sky Sports, non sembra averne la minima intenzione.

ADDIO – All’estremo difensore non sarebbe piaciuto il trattamento riservatogli dalla società. Dunque lascerà la squadra alla scadenza naturale del suo impegno il prossimo 30 giugno. Una esperienza non esattamente indimenticabile, con la maglia dei Clarets, che hanno pagato 3,5 milioni di sterline per assicurarsi le sue prestazioni salvo poi utilizzarlo con il contagocce. Una scelta tecnica legittima che però non è andata giù ad Hart che, con sole tre presenze accumulate in questa stagione, preferisce guardarsi altrove. Una scelta, fra l’altro, condivisa anche da altri suoi compagni di squadra.  Anche Aaron Lennon lascerà il  Burnley alla fine del contratto.

ALTERNATIVE – Hart non è più giovanissimo ma, a 33 anni,  ha ancora un certo appeal. Anche per questo vuole una squadra che gli garantisca un contratto e anche continuità di impiego. Non necessariamente in Inghilterra, come riportato dal Guardian qualche tempo fa. Tuttavia potrebbe giocare ancora in Premier. Il possibile ritorno del Leeds dopo diversi anni potrebbe essere una occasione da non lasciarsi sfuggire. Una nobile decaduta potrebbe aver bisogno di un portiere dalla comprovata esperienza e in questo senso Hart è la migliore scelta possibile, anche perché al club sarebbe sufficiente pagare il costo del cartellino.

APERTURA – L’ex portiere del Torino comunque si è dichiarato aperto a qualsiasi esperienza.”Voglio solo continuare a giocare al massimo livello possibile. Mi piacerebbe avere un’altra grande possibilità in Inghilterra, ma potrebbe essere difficile.” A meno che Bielsa, una volta centrata una promozione attesa ormai da tantissimi anni possa puntare su di lui per mettere nelle migliori mani possibili le speranze di permanenza in Premier del Leeds.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy