56 centri nell’anno solare: è Kane il re del gol d’Europa nel 2017

Harry Kane mette a segno l’ennesima tripletta della sua carriera, e distrugge in un colpo solo due record che lo inseriscono automaticamente nell’Olimpo del calcio.

di Mattia Deidda

Un anno indimenticabile. Per Kane, classe 1993, il 2017 segna l’inizio della leggenda. L’attaccante inglese è il centravanti del futuro: una macchina da gol che continua a passare inosservata (o quanto meno non abbastanza lodata) nel panorama calcistico europeo, ma che, numeri alla mano, non ha da invidiare niente a nessuno. E quando si dice ‘nessuno’, lo si intende nea senso pieno del termine. Non solo mostri sacri come Cavani o Lewandowski, ma anche, e qui nasce la sorpresa, extraterrestri come Cristiano Ronaldo e Messi. E non è tutto: il 2017 di Kane è stato talmente incredibile che è riuscito anche a sfidare e superare il passato, infrangendo un record pressocché imbattibile in Premier League.

Il fantasma del passato

Dal primo gennaio fino  prima della gara contro il Southampton, Kane aveva messo a segno 36 gol in Premier League. Decisiva la tripletta segnata contro il Burnley nell’ultima gara di campionato, che lo ha portato ad eguagliare il record di Alan Shearer, autore di 36 gol nel 1995. La gara contro il Southampton, quindi, era l’occasione per imprimere il suo nome nella storia del campionato inglese, ed il centravanti del Tottenham non ha fallito: tre gol, una tripletta (l’ennesima) che lo porta a quota 39 centri in Premier League in un anno solare. Un numero incredibile, specie considerando come l’attaccante abbia appena ventiquattro anni. Seppur ancor a secco di trofei con il Tottenham, Kane può già vantare due titoli di capocannoniere del campionato vinti consecutivamente: nel 2015-16 (25 gol) e nel 2016-17 (29 gol). In questa stagione la musica non cambia: con 18 gol in 18 gare giocate, l’inglese si candida prepotentemente per vincere il titolo per la terza stagione consecutiva.

I fenomeni del presente

Con dei numeri di questa portata, Kane è entrato di diritto nel salone dei fenomeni. I numeri della Premier League (39 gol in un anno solare), si aggiungono a quelli di Champions League (sei in cinque gare), di Fa Cup (quattro) e della Nazionale (sette).  Totale: 56 gol in un anno. Un numero che significa poco senza analisi. Lewandoswki in questo anno solare ha segnato 53 gol, così come Cavani e Cristiano Ronaldo. Messi, con la rete nel Clasico, ha raggiunto quota 54. Harry Kane, quindi, con 56 gol, è il re d’Europa. Un ventiquattrenne che è riuscito non solo a raggiungere i più grandi attaccanti in circolazione (e due fenomeni), ma addirittura a superarli. Il dato, poi, assume ancora più spessore se si considera la squadra per la quale si gioca. Il Tottenham, nonostante stia diventando una realtà importante, non può essere paragonata a Barcellona, Real Madrid, Bayern Monaco e PSG. Nè sotto un punto di vista economico né tanto meno di qualità nel resto della rosa. È quindi evidente che Harry Kane, nel 2017, ha fatto qualcosa di leggendario.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy