Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Hargreaves racconta CR7: “Pensano tutti che sia un egomaniaco, ma se sei bravo lo ammette. Sulle punizioni…”

Hargreaves racconta CR7: “Pensano tutti che sia un egomaniaco, ma se sei bravo lo ammette. Sulle punizioni…”

Difficile togliere il pallone a Cristiano Ronaldo se c'è un calcio piazzato, ma a Old Trafford, di tanto in tanto, le punizioni le tirava Owen Hargreaves. Che ha spiegato cosa serve per far sì che CR7 decida che il pallone non tocchi a lui.

Redazione Il Posticipo

Negli ultimi anni Cristiano Ronaldo ha avuto un solo grande cruccio: le punizioni. È da parecchio che il portoghese non va a segno da calcio piazzato e anche gli Europei non hanno fatto eccezione. Prima o poi, visti i numeri, questo significherà ogni tanto dover cedere la possibilità di tentare. Cosa che di rado accade alla Juventus, ma anche ai tempi del Real Madrid o al Manchester United. Eppure a Old Trafford, di tanto in tanto, l'onore di calciare le punizioni spettava anche a Owen Hargreaves. L'ex nazionale inglese, parlando a BeINSports, ha spiegato qualche tempo fa cosa serve per far sì che CR7 decida che il pallone non tocchi a lui...

PUNIZIONI - E lo ha fatto raccontando un aneddoto che risale al 2008, quando i due stavano per giocarsi la finale di Champions. "Io e Cristiano ci allenavamo tutto il tempo sulle punizioni e sapeva che ero in grado di calciarle. Lo stavamo facendo anche prima della finale di Champions League contro il Chelsea, lui era da un lato dell'area di rigore e io dall'altro. Ne ho messe nove su dieci all'angolino e Van der Sar, che era in porta, mi ha detto: 'Owen, se ci danno una punizione in finale la devi tirare tu'. Ma io gli ho risposto 'non posso mica toglierla a Cristiano! Stiamo parlando di Cristiano Ronaldo, eh...'".

 BUDAPEST, HUNGARY - JUNE 15: Cristiano Ronaldo of Portugal celebrates after victory in the UEFA Euro 2020 Championship Group F match between Hungary and Portugal at Puskas Arena on June 15, 2021 in Budapest, Hungary. (Photo by Alex Pantling/Getty Images)

BEL GESTO - Dunque, Hargreaves decide di non mettersi in competizione col portoghese. Che però ha osservato con attenzione il compagno di squadra... "Comunque, entriamo negli spogliatoi e mentre ci stiamo allenando prima di scendere in campo e non c'è nessuno in giro, Cristiano mi si avvicina e mi dice: 'Owen, se ci danno una punizione oggi la tiri tu, ti ho visto come ti sei allenato'. Ed ecco com'è fatto Cristiano. Tutti quanti pensano che sia un egomaniaco, ma se sei bravo a fare qualcosa è il primo ad accorgersene e ad ammetterlo. Ecco perchè in quella stagione ho tirato qualche punizione, perchè sapeva che avrei potuto segnare. E lo ammiro per questo".

PALESTRA - Tra le altre cose, l'inglese racconta anche della vera e propria ossessione di CR7 per la forma fisica. E di come sia praticamente impossibile entrare in palestra...senza trovarci il cinque volte Pallone d'Oro. "Ogni volta che andavo in palestra trovavo Cristiano che si allenava con la palla medica e diceva 'voglio essere il miglior giocatore del mondo'. Il suo impegno è pazzesco. Ha un talento innegabile, che non molti hanno, ma lavora talmente tanto in aggiunta da diventare una specie di creazione divina. È inarrestabile". Ma sa anche ammettere quando qualcuno è altrettanto fenomenale in qualcosa...