Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Hamsik a tutto campo: “Contento del no alla Superlega. Le società vanno gestite come fa De Laurentiis”

(Photo by New Press/Getty Images)

Marek Hamsik ora ha optato per un'esperienza abbastanza inattesa. Lo slovacco gioca in Svezia, in un club storico come il Goteborg. Ma non per questo rimane lontano dal grande calcio, anzi...

Redazione Il Posticipo

Dopo essere diventato una leggenda del Napoli e aver tentato una rapida avventura in Cina, Marek Hamsik ora ha optato per un'esperienza abbastanza inattesa. Lo slovacco gioca in Svezia, in un club storico come il Goteborg. Ma non per questo rimane lontano dal grande calcio, anzi. E quando, alla fine della partita dei suoi contro l'Halmstad (in cui ha giocato 83 minuti), l'ex capitano azzurro è stato intervistato, si è parlato di alcuni dei temi più caldi delle ultime settimane. In primis dell'assalto da parte dei tifosi dello United a Old Trafford, ma anche della Superlega e persino...di De Laurentiis. E le parole di Hamsik ad Aftonbladet valgono decisamente la pena di essere ascoltate su tutti e tre gli argomenti...

MANCHESTER E SUPERLEGA - Si parte dal caos a Manchester, che coglie di sorpresa persino un calciatore d'esperienza come "Marechiaro": "Non sapevo cosa stesse succedendo e ne sono sorpreso. Cose del genere non devono accadere. Puoi protestare fuori, ma non entrare nello stadio e fare spostare una partita. Il calcio è così, i giocatori e i tifosi dovrebbero godersi lo sport. Certo, il business è una parte importante, ma lo sport deve venire prima di tutto". Anche prima di un'idea come quella della Super League... "Sono ovviamente contento che abbiano cancellato i piani per la Superlega, non c'era modo di farla funzionare. Dove avrebbero inserito tutte quelle partite? Le grandi squadre giocano già 60 volte l'anno, aggiungerne altre 20 non era possibile. Ma quelle squadre hanno solo pensato ai soldi e non va bene".

DE LAURENTIIS - Insomma, un attacco alle big e alle proprietà, inclusa quella del Manchester United. "I proprietari delle squadre di calcio sono uomini d'affari, questo devono capirlo tutti. Ma sono comunque contento che la Superlega non si faccia. Dobbiamo permettere a UEFA e FIFA di gestire il calcio e di fare il loro lavoro". Ma non tutti i presidenti sono uguali. E infatti, quando gli chiedono di Aurelio De Laurentiis, Hamsik fa un discorso a parte. "Con lui abbiamo sempre avuto un buon rapporto. Ha riportato il grande calcio a Napoli dopo gli anni della Serie B. Adesso il club è tornato al top, è andato in Champions League. Il presidente ha fatto un grandissimo lavoro, il Napoli non ha problemi di soldi e va tutto bene. È così che si dovrebbero gestire le cose".