Hamann scommette sul Bayern: “Mi infastidiscono gli spettacolini di Neymar, vince la squadra di Flick per 4-1!”

Hamann scommette sul Bayern: “Mi infastidiscono gli spettacolini di Neymar, vince la squadra di Flick per 4-1!”

Dietmar Hamann di Champions League e di Bayern Monaco ne sa qualcosa. L’ex centrocampista tedesco ha vinto il trofeo con il Liverpool e ha giocato cinque stagioni in Baviera. E quando si tratta di fare un pronostico sulla finale è abbastanza netto…

di Redazione Il Posticipo

Dietmar Hamann di Champions League e di Bayern Monaco ne sa qualcosa. L’ex centrocampista tedesco ha vinto il trofeo con il Liverpool contro il Milan nella leggendaria notte di Istanbul e ha giocato cinque stagioni in Baviera, sollevando anche la Coppa UEFA. Nella sua rubrica su Sky, dunque, il teutonico non può che sottolineare la forza della sua ex squadra. E quando si tratta di fare un pronostico sulla finalissima è abbastanza netto…

PRONOSTICO – “Entrambe le squadre meritano di essere in finale, ma il PSG non è al livello del Bayern. La partita contro il Lipsia è stata buona, ma con un avversario che ci ha messo del suo a far fare bella figura alla squadra di Tuchel. Per me, non c’è nessuna squadra migliore del Bayern. E il fattore fisico può essere importante dopo tante partite. Quindi scommetto su un bel 4-1 per il Bayern in finale”. Flick è autorizzato a fare gli scongiuri…

NEYMAR – Bisognerà però tenere d’occhio O Ney, il pericolo pubblico numero uno. “Quello che non mi piace delle partite del PSG sono gli spettacolini che fa Neymar, ma il Bayern a centrocampo può controllarlo. Quello che va evitato è che finisca in posizioni pericolose vicino all’area, tecnicamente è impressionante e può creare problemi. Ma il Bayern deve mettere subito in chiaro a Neymar che non avrà vita facile. Il brasiliano deve ancora dimostrare di saper guidare una squadra a un grande trofeo e ho ancora grandi dubbi che sia in grado di farlo”

GLI ALTRI – Ma non di solo Neymar vive il PSG. “Anche Mbappè deve essere tenuto lontano dal pallone, altrimenti diventa complicato da controllare. Bisogna evitare che si creino situazioni in cui può creare pericoli. Ma non dimetichiamo Di Maria, che può fare la differenza come ha scoperto il Lipsia. Bastano questi tre per capire come la qualità individuale, la tecnica e la velocità dei giocatori del PSG sia incredibile. Ma per me il PSG, come squadra e come interazione tra i calciatori, non è al livello del Bayern”. Finirà davvero 4-1? Chissà…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy