Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Hamann avvisa il Bayern: “Süle è sempre stato molto sottovalutato, è un calciatore vecchio stile…”

Hamann avvisa il Bayern: “Süle è sempre stato molto sottovalutato, è un calciatore vecchio stile…” - immagine 1

Nicklas Süle ha deciso di non rinnovare il suo contratto, lasciando così il Bayern a parametro zero. Il club cerca sostituti, che però forse non possono mascherare del tutto l'addio di un calciatore forse poco appariscente, ma parecchio...

Redazione Il Posticipo

Al Bayern Monaco c'è sempre spazio per qualche nuovo trofeo, ma mai troppo per i sentimenti. Nel corso degli ultimi anni, molti campioni che hanno fatto la storia del club, una volta che non erano più al loro livello, sono stati gentilmente (più o meno) accompagnati alla porta. E anche chi ha fatto parte di squadre che hanno conquistato il Triplete non è al riparo da critiche, come dimostra la situazione dello scorso anno con Jerome Boateng. Un qualcosa che si è ripetuto con Nicklas Süle e che ha portato alla scelta da parte del difensore di non rinnovare il suo contratto, lasciando così il Bayern a parametro zero al termine della stagione in corso.

SOSTITUTI - Cosa c'è dietro la decisione? Da una parte l'interesse delle big europee, a cui un colosso di un certo livello in difesa fa sempre comodo. Dall'altra, spiegano su RAC1, il comportamento della dirigenza, che non ha mai lesinato critiche al centrale, il quale a quel punto ha deciso di andare a cercare apprezzamento altrove. E adesso il Bayern Monaco si ritrova a dover trovare un suo sostituto. Più facile a dirsi che a farsi, come ha spiegato ai microfoni di AZ un grande ex come Dietmar Hamann. I nomi che si fanno per prendere il posto di Süle sono quelli due campioni d'Europa in carica con il Chelsea, Antonio Rüdiger e Andreas Christensen, anche loro a parametro zero. Che però, secondo Hamann, non possono mascherare del tutto l'addio di un calciatore forse poco appariscente, ma parecchio importante.

SOTTOVALUTATO - "Al Bayern un difensore deve saper giocare il pallone, oltre che difendere. Rüdiger sa farlo bene, Christensen anche meglio, sarebbe un grandissimo acquisto per rimpiazzare Süle. Ma Nicklas è sempre stato un po' sottovalutato. È un calciatore vecchio stile e ha sempre rappresentato i valori del Bayern. Quando è entrato a freddo nella finale di Champions contro il Paris Saint-Germain è stato bravissimo nella partita più importante dell'anno, contro una squadra dall'attacco pazzesco. E questo nonostante fosse stato fuori per parecchi mesi per un infortunio al legamento crociato. È stata una cosa pazzesca". Ma non abbastanza per convincere il Bayern. Chissà però che qualche altra grande squadra non decida che il tedesco fa per lei...