Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Haller, primo sorriso dopo la scoperta del tumore: i compagni lo sostengono via social

Haller, primo sorriso dopo la scoperta del tumore: i compagni lo sostengono via social - immagine 1
Il ragazzo sta giocando con la stessa determinazione che mette in campo la partita più importante della sua vita. 

Redazione Il Posticipo

Haller, primi parziali sorrisi dopo il dramma della scoperta di un tumore ai testicoli. Il centravanti ivoriano, fiore all'occhiello del mercato del Borussia Dortmund, è piombato nell'incubo qualche ora dopo un malore accusato in allenamento. I controlli dopo il malessere non hanno lasciato scampo: tumore. Il ragazzo però sta giocando con la stessa determinazione che mette in campo la partita più importante della sua vita.

APPOGGIO

Un fulmine a ciel sereno che ha sconvolto l'ambiente che però si è immediatamente compattato introno al calciatore. Il direttore sportivo Khel lo ha immediatamente rassicurato, sia dal punto di vista umano che sportivo. E nelle scorse ore sono arrivati le prime confortanti riposte. L'attaccante, attraverso il proprio profilo social, ha tracciato un primo bilancio sulle sue condizioni. "Ciao a tutti, volevo farvi sapere che il primo step è stato completato. Vorrei ringraziare il Borussia Dortmund e tutto lo staff medico. Sono stati davvero eccezionali. Ringazio di cuore anche tutto il personale infermieristico dell'ospedale per il supporto".

RISPOSTA

Il post ha ovviamente percorso a velocità siderale l'autostrada social. E in men che non si dica, oltre alle manifestazioni di solidarietà, è arrivata una foto di tutta la squadra stretta intorno alla maglia numero 9. Il numero che Haller avrebbe dovuto ereditare da Haaland. Una risposta davvero toccante che sicuramente aiuterà il ragazzo nel percorso di recupero che per ora resta a tempo indeterminato nel senso più pieno del termine. Non ci sono date sul recupero.

PROSPETTIVE

Haller era stato acquistato e ufficializzato ai primi di luglio, dopo il versamento di 35 milioni di euro dall'Ajax. Il Borussia, rimasto orfano di Haaland aveva scommesso sull'attaccante capace, come Cristiano Ronaldo, di aver segnato in tutte e sei le partite della fase a gironi. Nell'attesa di capire quali saranno i tempi di recupero, il Borussia ha due possibilità. Puntare su un usato sicuro come Suarez, oppure sperare nell'ulteriore salto di qualità di Moukoko anche se il peso delle responsabilità lasciata da Haaland appare difficile da sostenere per un calciatore di appena 17 anni. La speranza del Borussia e di tutto il mondo del calcio resta comunque che Haller torni il prima possibile.