Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Hakimi amico e… agente di Mbappé: “Gli ho detto di restare a Parigi, ci divertiremo”

MADRID, SPAIN - MARCH 09: Achraf Hakimi of Paris Saint-Germain controls the ball during the UEFA Champions League Round Of Sixteen Leg Two match between Real Madrid and Paris Saint-Germain at Estadio Santiago Bernabeu on March 09, 2022 in Madrid, Spain. (Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

L'ex nerazzurro ha parlato delle sue preferenze per il futuro dell'amico Kylian Mbappé, al quale è stato molto legato dal suo arrivo al PSG.

Redazione Il Posticipo

Si chiama "bromance". Si traduce in un rapporto di amicizia profonda, quasi fraterna. Ed è il sentimento che lega, sin dalle prime settimane trascorse a Parigi, Haikimi e Mbappé. Non è solo una catena in campo. Anche lontano dal rettangolo di gioco i due hanno stretto un legame fortissimo. A tal punto che l'ex interista, in una intervista rilasciata a Telefoot ha preso una posizione netta sul futuro del suo compagno di squadra.

RESTA  - La situazione è nota. Mbappé non ha rinnovato. E non sembra intenzionato ad apporre il suo autografo sul prolungamento del contratto. Hakimi indossa i panni da... agente e invita il compagno a restare nella capitale francese. "È un piacere averlo al mio fianco. È uno dei migliori giocatori al mondo, ma soprattutto è mio carissimo amico, voglio che rimanga. Se lo farà ci  divertiremo parecchio. Glielo dico sempre, ma mi auguro anche e soprattutto quel che sia meglio per lui. Qualunque cosa deciderà io lo sosterrò comunque anche perché sono certo che prenderà la scelta migliore per la sua carriera".

MADRID, SPAIN - MARCH 09: Achraf Hakimi of Paris Saint-Germain controls the ball during the UEFA Champions League Round Of Sixteen Leg Two match between Real Madrid and Paris Saint-Germain at Estadio Santiago Bernabeu on March 09, 2022 in Madrid, Spain. (Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

CLASIQUE  - Al netto delle voci di mercato il Clasique contro il Marsiglia si giocherà in un contesto piuttosto teso tra i tifosi del PSG e il club, i giocatori. Hakimi ha già sperimentato l'importanza di una vittoria contro lo storico rivale: "So che c'è un'aspettativa particolare, diversa. C'è molta rivalità. È una partita che può praticamente decidere le sorti del campionato. Nell'ultimo periodo, a essere sincero, abbiamo passato delle settimane piuttosto complicate. I nostri tifosi si sono sentiti traditi ma anche noi siamo frustrati perché non è facile convivere con l'idea di giocare in casa senza il sostegno del pubblico. In ogni caso sono certo che la squadra metterà in campo il massimo impegno. Meritiamo il decimo titolo di Campioni di Francia e soprattutto vogliamo dare soddisfazioni a chi ci segue. Credo che la vittoria sia il miglior rimedio per ricucire lo strappo e far sì che i nostri supporter tornino a incoraggiarci".