Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Haaland, viaggio segreto a Monaco per incontrare Raiola: in ballo mercato e sponsor

Haaland, viaggio segreto a Monaco per incontrare Raiola: in ballo mercato e sponsor - immagine 1

Visita a Mino Raiola. In primis, per sincerarsi sullo stato di salute dell'agente e poi per iniziare a tracciare le linee guida per l'immediato futuro.

Redazione Il Posticipo

Haaland, un viaggio segreto... ma non troppo. Il centravanti del Borussia Dortmund è stato sorpreso, insieme a suo padre e un amico, all'aeroporto di Dortmund. Secondo quanto riferito dal quotidiano Ruhr Nachrichten, sempre ben informato sulle novità del Borussia, i  tre stavano tornando da un soggiorno di tre giorni a Monaco.

RAIOLA - Destinazione non casuale. Il trio è andato a visitare Mino Raiola. In primis, per sincerarsi sullo stato di salute dell'agente e poi per iniziare a tracciare le linee guida per l'immediato futuro. Le trattative legate a un ulteriore anno di permanenza in Germania o a una nuova destinazione si sono fermate complici i contrattempi di Raiola che però avrebbe studiato un nuovo piano d'azione in vista dei prossimi mesi- A prescindere dal mercato, vi sono anche altri importanti accordi da raggiungere, legati soprattutto agli introiti provenienti dagli sponsor. E molto, se non tutto, dipenderà dalla prossima destinazione.

Haaland, viaggio segreto a Monaco per incontrare Raiola: in ballo mercato e sponsor- immagine 2

SPONSOR - Allo status quo, Haaland non ha uno sponsor personale. Il contratto con il notissimo marchio "baffuto" non è stato rinnovato. Il ragazzo sta valutando due famosi brand tedeschi, competitor del marchio che ha appena lasciato. Sul tavolo ballano 8 milioni di euro, offerti dall'azienda che veste il Real Madrid. La diretta concorrente, che invece campeggia come main sponsor sulle maglie del Dortmund, avrebbe un'offerta altrettanto importante. Molto, se non tutto, dipende dalla permanenza del ragazzo in Bundesliga. Un giocatore che milita nel campionato tedesco avrebbe molto più appeal per entrambe, ma anche un arrivo alla Casa Blanca non dispiacerebbe. La tre giorni a Monaco è servita anche per fare luce sulla vicenda.  Le trattative sono in cantiere, resta da capire quando e se saranno rese ufficiali. La finestra di gennaio si sta per chiudere ma per elementi come Haaland, il mercato evidentemente non sai chiude mai né dal punto di vista sportivo, né di marketing.