“Haaland pronto per il Real Madrid”, parola di chi lo ha allenato per 8 anni….

Alf Ingve Berntsen, primo allenatore di Haaland al Byrne FK è convinto che il ragazzo sia pronto a giocare al Santiago Bernabéu.

di Redazione Il Posticipo

“Haaland, pronto per il Real Madrid”. Pensieri e parole, rilasciate a Bernabéu Digital da Alf Ingve Berntsen, primo allenatore di Haaland al Byrne FK. Il norvegese ha raccontato diversi aneddoti interessanti sul passato dell’attuale attaccante del Borussia Dortmund ed ha anche espresso la convinzione che il ragazzo sia pronto a giocare e conquistare anche la Casa Blanca.

MODELLO – Haaland è stato allenato per otto anni da Berntsen,. “Era come è adesso, molto sorridente. Un giovanissimo calciatore che già a quei tempo si allenava molto, segnando… di più. Abbiamo immediatamente percepito che potesse diventare un giocatore di caratura internazionale, ma sono sorpreso anche io che ci sia riuscito così in fretta, anche se parliamo di un ragazzo eccezionale e molto umile. Ragiona da atleta, è serio. Diviene molto facile lavorare con lui”.

MADRID  – Si parla di un possibile futuro al Real. Il tecnico ha pochi dubbi. “Se fossi l’allenatore di una delle cinque migliori squadre del mondo, lo comprerei immediatamente. Lo vedo pronto per giocare a Madrid e penso che potrebbe anche avere un grande successo. Erling ha solo 19 anni e può ancora migliorare. Penso che chi fra le grandi non lo acquista potrebbe pentirsene in seguito”. Il possibile addio di Benzema potrebbe accelerare il processo anche se Berntsen non esclude a priori la possibilità che possano coesistere, anche perché c’è un allenatore come Zidane abile a trovare la quadratura del cerchio. “Erling è forte e veloce. Ha una buona tecnica e una grande mentalità. È intelligente in area, segna molti gol e può anche fornire molti assist. Quindi penso che possa giocare con Benzema e in generale a fianco di un altro attaccante anche se è anche in grado di fare reparto da solo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy