Haaland, non è tripletta: in Germania sono abbastanza fiscali…

Haaland, non è tripletta: in Germania sono abbastanza fiscali…

Il regolamento parla chiaro: le prodezze del giovanissimo attaccante del Borussia non sono considerate “tripletta” in Germania, dove i parametri sono fiscali. Quanto discutibili…

di Redazione Il Posticipo

Haaland re gol, ma nessuna tripletta. Il regolamento, in Germania, parla chiaro: le prodezze del giovanissimo attaccante del Borussia Dortmund non sono considerate “tripletta” in Germania, dove i parametri sono piuttosto fiscali. Quanto discutibili…

TRE GOL – Secondo quanto riportato da ESPN sport, le reti del calciatore norvegese non valgono una tripletta. O non secondo i concetti della Premier che la Germania non ha mai fatto propri. In Bundesliga, infatti, le regole cambiano drasticamente. Non basta segnare tre gol in una partita per parlare di tripletta. Per essere considerata, tale,  il concetto di “hat trick” deve rispondere a criteri molto precisi. In primis, ovviamente, segnare tre gol. E sin qui, nessuna discussione. Haaland ha calato il tris. Il secondo “comma” riguarda la sequenzialità. Tutti e tre i gol devono essere realizzati consecutivamente. E in questo caso, il ragazzo non si è attenuto al regolamento. Non bastasse, bisogna anche rispettare la tempistica. I gol devono essere segnati nella stessa metà di una partita. Haaland ci è riuscito. Però…

PERCHÉ NO – La gioia della tripletta gli è stata negata da Sancho. Haaland, infatti, è cascato sull’ultimo parametro: l’unicità. Perché in Germania non è sufficiente segnare tre gol, consecutivamente, in un unico tempo di gioco. Serve anche che nessun altro compagno di squadra vada a segno e interrompa la serie. Dunque Sancho ha “rovinato” la festa del compagno di squadra. E pensare che avrebbe potuto passargli il pallone per concedergli il poker, ma ha preferito concludere a rete. Forse sapeva meglio del compagno il regolamento. L’unica certezza, però, è che nessuno potrà togliere a Haaland il gusto di un esordio indimenticabile con la sua nuova maglia. E con o senza tripletta, difficilmente gli appassionati dimenticheranno il capolavoro del giovanissimo calciatore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy