Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Haaland, inarrestabile: supera con un girone d’anticipo Vardy, Kane, Salah e Son. Frantumato Van Nistelrooy

Haaland, inarrestabile: supera con un girone d’anticipo Vardy, Kane, Salah e Son. Frantumato Van Nistelrooy - immagine 1
Quarta tripletta e una serie di record frantumati.

Redazione Il Posticipo

Il City, frustato a dovere da Guardiola, risponde alle sollecitazioni del tecnico e travolge il Wolverhampton. Lupi… sbranati dai Campioni d’Inghilterra. Protagonista assoluto del match, Haaland. Il 22 gennaio 2023 è un giorno che entra nella storia del calcio inglese.

PRIMATO

—  

Haaland è stato autore di una tripletta che gli ha permesso di toccare quota 25 gol. Con la sua quarta tripletta nel massimo campionato inglese e, a quattro mesi dal termine del campionato, ha già eguagliato e poi superato 23 gol, sufficienti agli ultimi tre vincitori della classifica dei marcatori. Nel 2019/2020 li mise a segno Vardy, nel 2020/2021 Kane e lo scorso anno Salah e Son. Haaland, invece, si è fatto bastate un girone d’andata per ridurre in brandelli le loro performance e frantumare il record di Van Nistelrooy. L’attaccante olandese, per raggiungere lo stesso numero di “hat trick” in Premier ha avuto bisogno di più del triplo delle partite giocate dall’attaccante di Guardiola: 65. Fra l’altro nessun giocatore ha segnato più gol in casa in una singola stagione di Premier League con il Manchester City. Haaland, sinora, ha più festeggiato che giocato. 16 gol in 11 presenze all'Etihad Stadium.

Haaland, inarrestabile: supera con un girone d’anticipo Vardy, Kane, Salah e Son. Frantumato Van Nistelrooy- immagine 2

NUMERI

—  

Numeri straordinari che, letti da un’altra prospettiva, rischiano di essere limitanti per il City che potrebbe pagare una eccessiva dipendenza dal suo attaccante. Secondo diversi parametri statistici i Campioni di Inghilterra continuano a giocare “peggio”, nel senso che hanno meno soluzioni offensive e un minor numero di calciatori in grado di trovare la via del gol rispetto allo scorso anno, ma evidentemente Guardiola ha calcolato il rischio legato ai benefici di avere un attaccante in grado di trasformare in gol quasi ogni pallone che tocca. Quanto basta per puntare alla quinta Premier e, soprattutto alla Champions torneo un cui, come Ancelotti insegna, avere un attaccante in grado di tesaurizzare quasi ogni occasione che passa fra i piedi è fondamentale in sfide spesso decise dagli episodi.