Haaland, il ragazzo d’oro: fa come Del Piero e stabilisce un record…da cento milioni

Haaland, il ragazzo d’oro: fa come Del Piero e stabilisce un record…da cento milioni

Il ragazzino del Salisburgo non avrà brillato contro il Napoli, ma la rete che ha segnato su calcio di rigore lo lancia nella storia della Champions League. Nessuno ha mai segnato quanto lui nelle prime quattro partite giocate nella massima competizione europea. E il prezzo sale…

di Redazione Il Posticipo

Chi si aspettava che Erling Braut Haaland fosse una meteora ha decisamente capito male. Il ragazzino del Salisburgo non avrà brillato contro il Napoli, ma la rete che ha segnato su calcio di rigore lo lancia nella storia della Champions League. Nessuno ha mai segnato quanto lui nelle prime quattro partite giocate nella massima competizione europea. Sette reti, tre all’esordio contro il Genk, una contro il Liverpool e tre contro il Napoli, tra andata e ritorno. A cui, volendo, vanno aggiunte le 12 marcature nel campionato austriaco e le quattro nella coppa nazionale, per il pazzesco totale di 23 gol in 17 partite in questa stagione.

CLUB – I numeri in Champions, tra l’altro, gli permettono di entrare in un club abbastanza ristretto, quello dei calciatori capaci di andare a segno nelle prime quattro presenze in Champions in carriera. E accanto al norvegese ci sono nomi importanti, come quello di Alex Del Piero, che nella trionfale stagione 1995/96 riesce addirittura a fare meglio, segnando per cinque volte consecutive contro Borussia Dortmund (andata e ritorno), Steaua e Rangers (andata e ritorno). Gli altri in grado di compiere un’impresa simile sono stati un bomber di razza come Diego Costa, che nel 2013-14, tra squalifiche e mancate convocazioni, fa anche lui cinquina (due volte in rete con l’Austria Vienna, una con il Porto e due con il Milan) e Ze Carlos, del Porto, nella stagione 1992/93.

CENTO – Insomma, l’exploit di Haaland lo inserisce nella storia della competizione. E, qualora ce ne fosse bisogno, fa alzare ancora di più il suo valore di mercato. Già, perchè il ragazzino è ovviamente seguito da tutte le big d’Europa, Juventus compresa. Ma il Salisburgo sa bene che ha tra le mani un gioiello e non se lo lascerà scappare per una cifra irrisoria. Il Daily Mail riporta che il club austriaco ha infatti fissato un prezzo che si avvicina ai cento milioni di euro, ma non è detto che questo riesca a far passare alle grandi la voglia di portare il talento norvegese in uno dei campionati più importanti. Certo, se Haaland continua così, il rischio che il prezzo si alzi ancora…non è poi del tutto da escludere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy