Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Haaland, il killer…di cristallo: “Non si sente tranquillo nei movimenti, continua ad avere problemi”

(Photo by Lars Baron/Getty Images)

Haaland spaventa non poco chi vuole comprarlo, perchè gli infortuni continuano a martoriarlo. Certo, quando gioca il centravanti del Borussia ha una media gol pazzesca, ma la questione è che spesso è volentieri è costretto a fermarsi...

Redazione Il Posticipo

Tutti lo cercano e tutti lo vogliono. Che Erling Braut Haaland sia uno dei pezzi forti del mercato mondiale, non ci sono dubbi. Basterebbe considerare che il suo valore secondo Transfermarkt è di 150 milioni di euro, ma che la clausola rescissoria per portarselo a casa, con buona pace del Borussia Dortmund, è di "appena" 75 milioni. In pratica, un affare. Ed ecco perchè tutte le big del Vecchio Continente, anche quelle che non ne parlano, sognano di vederlo guidare il proprio attacco. Ma... Eh già, persino per quello che ormai tutti ritengono un campione fatto e finito, che contenderà a Mbappè e Pedri lo scettro del migliore al mondo nel prossimo decennio, c'è un "ma".

INFORTUNI - Ed è anche bello grosso, come racconta AS. La testata spagnola, da sempre molto vicina al Real Madrid, tiene sott'occhio il norvegese, anche perchè i Blancos vorrebbero portarlo al Santiago Bernabeu. Ma Haaland in questo periodo spaventa non poco, perchè gli infortuni continuano a martoriarlo. Certo, quando gioca il centravanti del Borussia ha una media gol pazzesca, quasi...ridicola, ma la questione è che spesso è volentieri è costretto a fermarsi per piccoli e grandi infortuni muscolari. E il tecnico dei gialloneri Marco Rose lo ha detto chiaro e tondo, il suo attaccante non è ancora in grado di scendere in campo. "Erling continua ad avere problemi, non si sente libero nè riesce a essere tranquillo nei suoi movimenti".

PAURA - La paura. Gran brutta bestia, come può testimoniare il Pallone d'Oro 2001 Micheal Owen, uno che a 21 anni già evitava di scattare perchè temeva di distruggere i suoi muscoli di seta. Dunque, finchè il centravanti non sarà al massimo della forma, Rose non ha intenzione di rischiarlo. Anche perchè la ricaduta può essere peggiore dell'infortunio stesso. "La sua è storia di infortuni frequenti, vogliamo evitare che si faccia male di nuovo e anche lui è d'accordo. Non vogliamo giocare con la sua salute. E devo essere onesto, potrebbe rimanere fermo qualche giorno in più del previsto". Bene per chi dovrà affrontare il Borussia. Di certo, non per chi ha intenzione di comprare quello che AS definisce...un killer di cristallo.