Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Gyasi alla… CR7: “Esultanza spontanea”. Poi rasserena Kean, turbato dopo il gol segnato…

LA SPEZIA, ITALY - SEPTEMBER 22: Emmanuel Gyasi of Spezia Calcio celebrates after scoring a goal during the Serie A match between Spezia Calcio v Juventus at Stadio Alberto Picco on September 22, 2021 in La Spezia, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

L'attaccante imita il suo idolo Ronaldo. E tranquillizza Kean.

Redazione Il Posticipo

Gyasi, il protagonista che non ti aspetti. L'attaccante dello Spezia gioca una partita di intensità, sacrificio e talento. Una sua rete permette ai liguri di pareggiare momentaneamente i conti della sfida con la Juventus. Un gol di bella fattura, con tanto di esultanza alla Cristiano Ronaldo, ma anche tanto lavoro per la squadra e la sensazione di essere in costante crescita.

IDOLO - La Juventus al "Picco" senza Cristiano Ronaldo. L'idolo di Gyasi. L'attaccante non ha potuto stringere la mano al fuoriclasse portoghese ma è riuscito comunque a mettersi in mostra ribadendo di essere un attaccante in piena crescita. E ne parla a caldo ai microfoni di DAZN: "Mi si sta spaccando il telefono per i messaggi e i meme dopo l'esultanza. Il gol è stato bellissimo, come l'urlo dei tifosi. Peccato che non siamo riusciti a portare a casa dei punti dopo una prestazione così importante. L'esultanza è stata spontanea. Sono molto contento di essere tornato al gol e di esserci riuscito davanti agli occhi dei nostri tifosi. Ci mancavano tanto".

LA SPEZIA, ITALY - SEPTEMBER 22: Emmanuel Gyasi of Spezia Calcio celebrates after scoring a goal during the Serie A match between Spezia Calcio v Juventus at Stadio Alberto Picco on September 22, 2021 in La Spezia, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

CRESCITA - Un percorso di crescita evidente. "Qui a Spezia ho avuto tre ottimi allenatori,  che mi hanno accompagnato e aiutato. Marino mi ha dato la possibilità di giocare, Italiano mi ha dato fiducia e insegnato parecchio. Adesso iniziamo a capire bene il calcio di Thiago Motta, stiamo migliorando e adesso cerchiamo di fare punto".

SERENO - Gyas si è distino anche come fair play. Il ragazzo svela anche un aneddoto legato a uno scambio di battute con Kean. "Mi ha detto che i nostri tifosi, dopo che ha segnato il gol, gli hanno urlato qualcosa. Io non ho sentito, ma gli ho risposto di stare comunque tranquillo perché se avessi sentito qualcosa sarei andato immediatamente a segnalarlo".