Gunnersaurus…non è più lo stesso, Jerry Quy non indossa più il costume: “Forse lo vedono come un dinosauro estinto…”

Continua a Londra la telenovela Gunnersaurus. Prima è arrivato il licenziamento da parte del club, poi la decisione di Ozil di pagare lo stipendio alla mascotte dell’Arsenal. Ma all’interno del costume non c’è più Jerry Quy, che per 27 anni è stato uno dei simboli dei Gunners. E suo figlio attacca…

di Redazione Il Posticipo

Continua a Londra la telenovela Gunnersaurus. La mascotte dell’Arsenal ha passato un periodo che dire strano è poco. Prima è arrivato il licenziamento da parte del club, che tra i tanti tagli al personale effettuati a causa del Covid-19 ha deciso di rinunciare a quello che da parecchi anni è un simbolo dei Gunners. Poi è arrivato l’intervento di Ozil, che guadagnerà anche parecchio per non giocare, ma ha deciso di dare una mano e pagare lui stesso lo stipendio a Jerry Quy, che da 27 anni si mette all’interno del costume per far felici i tifosi dell’Arsenal. E tutto sembrava tornato a posto, ma…

ALTER EGO – La foto di Gunnersaurus tornato all’Emirates, postato neanche una settimana fa, pareva aver messo fine a questa storia, ma ora arriva un retroscena forse inatteso: la mascotte è tornata, ma non è più Jerry Quy. A confermarlo è David, il figlio dell’uomo che è stato Gunnersaurus per decenni, attraverso un messaggio su Twitter. “Mio padre ha servito lealmente l’Arsenal nel ruolo amatissimo di Gunnersaurus, il suo alter ego, per 27 anni (e per i primi 14 lo ha fatto gratis!), aiutando a creare una mascotte che è famosa e riconosciuta in tutto il mondo. Ma in risposta alla pandemia, Gunnersaurus è stato parte del taglio dei costi”.

ESTINTO – Ma anche con il ritorno all’Emirates, le cose non sono tornate a posto. “Comprensibilmente, non è stato più un ruolo full-time e Gunnersaurus ha perso il suo cuore e la sua anima. Sfortunatamente, l’Arsenal non è riuscito a trovare un modo per includere mio padre nei piani part-time e non gli hanno neanche dato la possibilità di essere lui stesso a passare la torcia a qualcun altro. Forse vedono anche lui come un dinosauro estinto! ‘Comportarsi con classe’ è un valore dell’Arsenal e mio padre l’ha sempre onorato. E non credo che invece l’Arsenal lo abbia fatto, visto il modo in cui è finito questo viaggio”. Insomma, Gunnersaurus continuerà a calcare il campo dell’Emirates. Ma Jerry Quy, purtroppo, no.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy