Gündogan: “Vogliamo vincere la Champions League per diventare come… la Juventus”

Gündogan: “Vogliamo vincere la Champions League per diventare come… la Juventus”

Ilkay Gündogan parla delle ambizioni del suo Manchester City in Champions League: vincere per diventare un club d’élite… Esattamente come sono considerati i bianconeri!

di Redazione Il Posticipo

Il Manchester City, dopo essere tornato in Premier League nel 2002, ha imparato, neanche troppo gradualmente, a riassaporare il successo in patria. I trofei, da lì, hanno cominciato a farsi più frequenti anche grazie ai grandissimi giocatori passati da quelle parti. Non solo calciatori: le vittorie sono arrivate anche ad allenatori di altissimo livello, che hanno alzato ulteriormente le aspettative del club. E alla fine il City ha finito per mettere sotto contratto uno dei coach più stimati al mondo, Pep Guardiola. Quest’anno, come nella passata stagione, si lotta per la Premier. Ma secondo Gündogan… soprattutto per la Champions League.

CHAMPIONS – Il calciatore tedesco d’origine turca, come riporta il quotidiano sportivo britannico Mirror, ha confessato che per il suo club è arrivato il momento per fare il tanto atteso e definitivo salto di qualità. “Abbiamo fatto molte esperienze in Champions League negli ultimi anni, non tutte positive, certo e avremmo dovuto già vincerne una. Ogni club, ogni squadra e ogni singolo giocatore vuole alzare questo trofeo, prima o poi. La concorrenza è talmente grande che le chance di vincerla non sono grandissime. Tuttavia c’è una squadra che la vince tutti gli anni”. Poi aggiunge: “se vuoi essere nell’élite internazionale, come club e come giocatore, devi prenderti questo trofeo”.

ELITE – Il centrocampista continua a spiegare portando anche alcuni esempi da seguire, non tanto per il gioco ma per il loro prestigio. “Se un giorno la vincessimo, il club entrerebbe in una nuova era arrivando allo stesso livello di Real Madrid, Barça, Bayern e Juventus”. Il tedesco, agli ordini di Guardiola, proprio in Champions League, è atteso mercoledì a… casa sua. Il City sarà impegnato a Gelsenkirchen contro lo Schalke 04, squadra della sua città natale, quella che lo ha consacrato al grande calcio. “Siamo dati come grandi favoriti in questo scontro, e a ragione, a mio avviso. Comunque, ogni squadra arrivata agli ottavi si è guadagnata il diritto di stare lì.quindi, rispetteremo i nostri avversari e ci prepareremo per incontrarli come se fosse una finale perché nella fase eliminatoria ogni errore può essere punito molto severamente”. Questo il City lo sa. Come lo sa…la Juventus!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy