L’affondo di Gullit: “Neymar e Mbappé insieme? Sono dannosi”

L’affondo di Gullit: “Neymar e Mbappé insieme? Sono dannosi”

I giudizi dell’olandese non sono mai banali. A suo avviso il francese e il brasiliano insieme sono dannosi, ma c’è un motivo tattico ben preciso..

di Redazione Il Posticipo

Ruud Gullit, mai banale: l’ex calciatore del Milan, come riporta Bein Sport, condanna il PSG. O, più precisamente, le scelte del tecnico della squadra parigina. Nel mirino, la coesistenza, difficile, secondo l’olandese, di Neymar e Mbappé. Semplicemente incompatibili. Anzi, dannosi. Un paradosso? No, una convinzione rafforzata dalla sconfitta per 3-2 ad Anfield.

CAOS – Il problema, secondo Gullit, risiede nella gestione tattica dei due da parte di Tuchel. La presenza simultanea, sebbene garantisca una certa facilità nel trovare la via della rete, sarebbe difficilmente sopportabile soprattutto in fase di non possesso. E l’affondo dell’olandese non lascia molto spazio ad interpretazioni. “Spero che Tuchel dica a Neymar di lavorare di più con la squadra, per adesso lo fa poco. Mbappé? Ha avuto un grande impatto ma lui e Neymar insieme, in campo, rischiano di creare problemi alla squadra in fase difensiva”.

TUCHEL – Nel mirino di Ruud Gullit c’è il tecnico. La gestione di Tuchel, evidentemente, non gli è gradita. Gullit infatti poggia la sua tesi su basi tattiche. E non lesina paragoni. “Questo a un tecnico come Guardiola non accadrebbe mai: basti pensare che Pep, dopo un 3-0, ha annullato il giorno libero dei suoi calciatori perché non è stato contento di come hanno interpretato tatticamente il match. È così che si vince: Neymar sa farlo, ed è in grado di farlo ma dipende dal tecnico e dalla volontà e dalla forza di imporsi di Tuchel“. Ma siamo sicuri che qualcuno possa davvero imporsi su due dei calciatori più importanti del mondo (e soprattutto i due più costosi di sempre)?

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy