Gullit fra confessioni e aneddoti: “Al Chelsea ero in paradiso. Ecco come ho beffato Vinnie Jones…”

Sono passati 25 anni da quando Gullit si è  trasferito in Inghilterra, ma per l’olandese sembra ieri.

di Redazione Il Posticipo

Sono passati 25 anni da quando Gullit si è  trasferito in Inghilterra, ma per l’olandese sembra ieri. L’olandese ha rilasciato alcune dichiarazioni alla BBC con diversi aneddoti. “Sapevo che non sarebbe stata una squadra competitiva ma volevo una esperienza in Inghilterra. Ho adorato il periodo al Chelsea è stato paradisiaco. Chi pensava fossi andato in Premier per la… pensione si sbagliava. Sono triste per come è finita ma non più arrabbiato”.

VINNIE – Gli inizi sul campo non sono stati facilissimi. “All’inizio alcuni giocatori hanno pensato di potermi prendere di mira. Ci ha subito provato Vinnie Jones. Sapevo che voleva falciarmi quindi quando ho ricevuto la palla in un angolo e gli ho dato le spalle, l’ho sentito arrivare. Mi sono appena sollevato un po ‘da terra. Mi ha preso ma non come avrebbe voluto. E così è stato espulso. Io mi sono alzato e gli ho detto che adesso si poteva giocare a calcio. Uscì dal campo imprecando e dicendomi di tutto”.

AMBIENTAMENTO –  In Inghilterra Gullit ha apprezzato una libertà diversa. “Al Milan mi seguivano ovunque. Al Chelsea ho potuto incontrare persone e andare in posti. Quando sono arrivato a Piccadilly Circus, mi sono detto che Londra era il posto per me. Poi ho sentito un legame diverso con i tifosi. E poi  sono uscito con tutti i miei compagni.  Non ci è voluto molto tempo per fare amicizia con i giocatori del Chelsea. Li ho sempre chiamati i miei “adorabili ragazzi”.

MAGIC MOMENT – Anche la gioia più grande si lega al Chelsea. “Che felicità nel vincere la FA CUP. Conquistare la Champions per la prima volta con il Milan è stato incredibile, ma con il Chelsea ero anche un allenatore e il club non era abituato a vincere. Sono molto orgoglioso di essere stato al Chelsea e aver contribuito alla sua crescita della Premier. Rispetto ad allora, oggi sono entrambe diversissime…”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy