Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Guendouzi, nervi tesi al Marsiglia: il francese è mal sopportato ma il club…ha l’obbligo di riscattarlo!

BIELEFELD, GERMANY - JANUARY 10: Matteo Guendouzi of Hertha Berlin looks on prior to the Bundesliga match between DSC Arminia Bielefeld and Hertha BSC at Schueco Arena on January 10, 2021 in Bielefeld, Germany. Sporting stadiums around Germany remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Stuart Franklin/Getty Images)

Dopo il prestito in Germania, il francese sta trovando parecchie difficoltà anche nel campionato di casa. E oltre a non dare al Marsiglia quello che dovrebbe in campo, si sta pian piano inimicando tutti i compagni di squadra, a partire da Gerson...

Redazione Il Posticipo

Le persone non cambiano. Al massimo, si rivelano. Certamente, si può maturare, crescere ma il carattere resta quello. E il Marsiglia sta imparando a proprie spese l'impossibilità di correggere Guendouzi. Il centrocampista, di proprietà dell'Arsenal, è attualmente in prestito in Francia, dove continua a non brillare. A vedere le esperienze precedenti, come quella all'Hertha Berlino, forse il Marsiglia poteva anche aspettarselo. In Germania dove si sperava maturasse, non vedevano l'ora di rispedirlo al mittente, al punto che il tecnico Dardai lo scorso anno lo aveva definito come un "ribelle in piena pubertà".

GERSON - Pubertà che sembra non essere ancora terminata, considerando che il francese sta trovando parecchie difficoltà anche nel campionato di casa. E oltre a non dare al Marsiglia quello che dovrebbe in campo, si sta pian piano inimicando tutti i compagni di squadra. Che, da quanto riporta L'Equipe, sono stufi dei continui rimproveri che il centrocampista regala a chiunque durante le partite. L'ultimo della lista è stato l'ex romanista Gerson, a cui secondo la testata francese Guendouzi avrebbe chiesto "quando hai intenzione di cominciare a correre?" durante la partita contro il Lens. Un qualcosa che il brasiliano non ha per nulla preso bene, al punto che i compagni l'hanno dovuto trattenere e che è dovuto intervenire capitan Payet per riportare tutti a un minimo di calma.

OBBLIGO - Non che il comportamento di Guendouzi sia qualcosa di nuovo, anzi. L'Equipe espone una situazione ormai cristallizzata nello spogliatoio, dove il francese non è per nulla benvoluto. Si parla di molte critiche ai compagni di squadra, di frasi ad effetto non proprio apprezzate e persino di un Guendouzi che alza gli occhi al cielo o si butta a terra disperato quando qualcuno sbaglia un primo controllo. E a tutto questo si aggiunge una certa tendenza del centrocampista a incolpare sempre gli altri quando le cose non vanno. Ma il problema è che il Marsiglia lo ha acquistato con tanto di obbligo di riscatto, impegnandosi a versare circa 10 milioni di euro ai Gunners alla fine della stagione. Col senno di poi, non proprio un'idea di quelle geniali da parte del club transalpino...