Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Guardiola: “Non si possono sempre segnare 5 gol a partita. Loro duri? Non so che dire, non parlo degli altri”

MANCHESTER, ENGLAND - DECEMBER 26: Manchester City manager Josep Guardiola gestures from the touchline during the Premier League match between Manchester City and Leicester City at Etihad Stadium on December 26, 2021 in Manchester, England. (Photo by Chris Brunskill/Getty Images)

Serata sofferta ma memorabile per il City di Guardiola che resiste in campo (e fuori) alle sfuriate dell'Atletico

Redazione Il Posticipo

Serata sofferta ma memorabile per il City di Guardiola che resiste in campo (e fuori) alle sfuriate dell'Atletico. Il tecnico centra la sua nona semifinale di Champions in carriera e festeggia la 100esima dei citizens nell'Europa che conta con una qualificazione importantissima. Le parole del tecnico dei Campioni d'Inghilterra sono riprese dalla BBC.

DURA - Il Wanda Metropolitano ha... mantenuto le premesse e le promesse. Partita e clima da ok corral, ma il City ha saputo anche indossare la tuta da operaio e mostrare anche una buona fase difensiva. Una novità, per certi versi. Non si è soliti vedere il City a difesa del risultato. "Non si può sempre giocare per segnare cinque gol a partita, siamo esseri umani e venivamo dalla sfida con il Liverpool. Giocavamo contro i campioni di Spagna e hanno messo parecchia energia in campo. Nel secondo tempo sono stati anche più bravi di noi che siamo stati anche abbastanza fortunati a non subire gol. La squadra mi è piaciuta di più nel primo tempo, quando abbiamo creato maggiori occasioni. Nel complesso però siamo  siamo in semifinale, e nell'ambito delle due partite credo sia un traguardo meritata.

 MUNICH, GERMANY - MAY 03: Josep Guardiola manager of Bayern Munich and Diego Simeone head coach of Atletico Madrid shake hands prior to the UEFA Champions League semi final second leg match between FC Bayern Muenchen and Club Atletico de Madrid at Allianz Arena on May 3, 2016 in Munich, Germany. (Photo by Alexander Hassenstein/Bongarts/Getty Images)

CARATTERE - Sapevamo che l'avversario è davvero difficile da affrontare, è una squadra dura da affrontare, quindi in queste condizioni è importante passare il turno. Non credo ci sia molto da dire al riguardo di Foden. Non posso parlare di quello che fanno gli altri, non riesco a stabilirlo, non ho molto da aggiungere al riguardo. Posso dire che per noi è stato un grande risultato, eravamo in grossa difficoltà, abbiamo giocato tre giorni fa, affrontato un viaggio, gestito diversi infortuni. Non so cosa ci aspetta nelle prossime settimane, ma in questo momento è giusto festeggiare la qualificazione in semifinale perché è solo la terza volta che accade nella storia del Manchester City".