Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Guardiola: “Il Tottenham ha giocato come mi aspettavo: chiusi dietro e palla a Kane…”

(Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

Gli Spurs e Antonio Conte, una vera kryptonite per  Guardiola.

Redazione Il Posticipo

Gli Spurs e Antonio Conte, una vera kryptonite per  Guardiola. Il club del North London è l'unico a vincere sia all'andata che al ritorno contro il Manchester City in questa stagione ed il quarto in generale da quando il tecnico spagnolo siede sulla panchina dei Campioni d'Inghilterra solo il Chelsea, dello stesso Conte, nel 2016/2017, era riuscito nell'impresa, insieme al Wolverhampton e al Manchester United. (2019/2020). Il tecnico italiano, con la vittoria maturata nel finale si porta anche in vantaggio negli scontri diretti con Guardiola. Le parole del tecnico sono riprese dalla BBC.

AMAREZZA - Guardiola è amareggiato dal risultato, soprattutto per come è maturato. "Non posso rimproverare nulla alla mia squadra che è rimasta in attacco per tutto il tempo. Era molto difficile trovare spazio e profondità ma sono contento perché la squadra è riuscita comunque a creare diverse occasioni da gol. Il Tottenham ha giocato la partita che mi aspettavo, si sono arroccati per trovare e sfruttare lo spazio con Kulusevski, Son e Kane sfruttando a dovere le caratteristiche di Harry, che riesce a tenere il pallone e far salire la squadra lanciando i compagni. Sono stati davvero efficaci e noi non siamo riusciti a trovare lo slancio per trovare la via della rete".

 MANCHESTER, ENGLAND - MARCH 04: Antonio Conte, Manager of Chelsea and Josep Guardiola, Manager of Manchester City shake hands following the Premier League match between Manchester City and Chelsea at Etihad Stadium on March 4, 2018 in Manchester, England. (Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

EPISODI - Il tecnico del City ha perso con una squadra che pratica una filosofia di gioco profondamente diversa dalla sua. "La mia squadra ha il dovere di segnare di più, anche se Lloris si è reso protagonista di diverse prodezze. Hanno molte qualità, in avanti,  danno la palla a Kane. Nel primo tempo hanno segnato il gol. E nient'altro. Nella ripresa hanno prodotto una occasione con Harry. E segnato. Noi abbiamo cercato di farlo e ci siamo riusciti nel recupero. Poi ci  abbiamo provato ancora ma il Tottenham è una squadra molto cinica. Non avevamo bisogno di perdere una partita per sapere quanto fosse difficile vincere il campionato. Ci restano comunque ancora molte partite da giocare".