Guardiola, idea Ramos: se lo spagnolo non rinnova…

Il centrale non ha ancora rinnovato e al Real Madrid la situazione è critica.

di Redazione Il Posticipo

Sergio Ramos non ha ancora rinnovato e al Real Madrid la situazione è critica. Il tira e molla, nonostante gli interventi di Zidane, continua. E dalla Casa Blanca, l’orizzonte si allarga. Oltre i Pirenei, come noto, c’è l’interessamento del PSG. A nord, oltremanica, invece, si sono accesi i radar inglesi.

CITY – Come riportato dal Mundo Deportivo Guardiola è a caccia di centrali capaci di imporsi con la loro leadership per comandare la difesa. Orfano di Kompany, l’erede designato potrebbe essere dunque proprio Sergio Ramos. Il club starebbe dunque valutando l’idea di prenderlo a parametro zero la prossima estate. Del resto, non ci sono grossi problemi economici nel caso in cui si debba trattare semplicemente il costo del cartellino. Uno scenario a questo punto non impossibile considerando i continui rinvii legati a un rinnovo spesso annunciato, ma mai concretizzatosi, E difficilmente la situazione si ripianerà a meno che El Capitàn non vada incontro alla Casa Blanca.

MADRID – Difficile, del resto, che sia la dirigenza a muoversi verso il calciatore. La situazione è nota. Ramos ha chiesto un biennale. Pretese che cozzano con la filosofia della dirigenza madrilena: a Madrid sono stati molto chiari. Nessun calciatore, neanche il più importante, conta più del club. Tutti sono utili, nessuno è indispensabile. E per informazioni basti chiedere a Raul o Casillas. Due giocatori che, come Ramos, hanno scritto la storia ma che in cambio di pretese giudicate eccessive hanno ricevuto un “tante grazie e arrivederci”. Il Madrid ha sempre utilizzato un certo “metro” per gli ultratrentenni. E anche per Ramos il trattamento non cambia: dopo aver raggiunto uan certa età, se si gode ancora della fiducia della società, si rinnova per un anno. E poi ci si rivede a giugno del successivo per tirare nuovamente le somme. Il capitano non gradisce: ha trascinato di fatto il Real alla vittoria in campionato e vuol far pesare il credito accumulato nell’economia della trattativa. La Casa Blanca, però, non sembra affatto intenzionata da aprire le porte e al massimo proporrà un “1+1”. Quanto basta, insomma, per non trovare un punto d’incontro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy