calcio

Guardiola furioso: qualcuno ha fatto saltare per aria… i suoi piani di Primavera!

(Photo by Sam Bagnall - AMA/Getty Images)

Il tecnico del City avrebbe voluto uno strappo alla regola da chi governa il calcio inglese a livello giovanile. Motivo di discussione: i quarti di finale del Checkatrade Trophy e la semifinale di ritorno della Carabao Cup... Ma non è stato...

Redazione Il Posticipo

Pep Guardiola aveva un piano, ma glielo hanno fatto saltare per aria. Dopo il 9-0 col Burton nella semifinale di andata nella Carabao Cup, al ritorno da dire non ci sarà praticamente niente: ecco perché il tecnico del City avrebbe voluto schierare la Primavera. Una scelta più che legittima, soprattutto considerando i tanti fronti che vedono impegnati i Citizens al momento. Eppure i massimi organi del calcio inglese hanno deciso di remare contro...

BASTONE TRA LE RUOTE - Il City dei grandi fa paura, ma anche quello dei più giovani non scherza mica! La prossima settimana sarà importante anche per la Primavera dei Citizens che farà visita al Sunderland per i quarti di finale dell'English League Football Trophy, detto Checkatrade Trophy per motivi di sponsorizzazione: sfida in programma martedì 22 gennaio e... Guardiola furioso, come riportato dal Daily Mail. Il giorno dopo infatti la prima squadra sarà impegnata contro il Burton nel ritorno della Carabao Cup: una gara "inutile" dopo il 9-0 dell'Etihad, nella quale il tecnico avrebbe voluto schierare la Primavera... ma tutto salta se il giorno prima c'è Sunderland-City!

PUGNO DURO - Guardiola aveva chiesto una data alternativa per la sfida coi Black Cats (entrambe le competizioni sono gestite dalla EFL), ma la sua proposta è stata respinta. Il tecnico sarà costretto a schierare alcuni titolari col Burton: strappare troppi ragazzi alla Primavera infatti potrebbe pregiudicarne il cammino nel Checkatrade Trophy. Secche le parole di un portavoce della EFL: "La trasferta del City a Sunderland nel Checkatrade Trophy è prevista per martedì 22 gennaio. Senza l'accordo tra i due club, la decisione è stata presa dall'Esecutivo dell'EFL". Respinte tutte le proposte fatte dal City per trovare delle date alternative: Guardiola dovrà mettersi il cuore in pace.