Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Guardiola, dedica a Mancini: “Ha cambiato la mentalità qui al City”

Il tecnico dei Campioni d'Inghilterra alla vigilia della sfida di FA CUP incensa il commissario tecnico della Nazionale in conferenza stampa.

Redazione Il Posticipo

Il City dopo essersi aggiudicato la Carabao Cup va a caccia della FA Cup. La strada verso i quarti di finale oppone i Campioni d'Inghilterra allo Sheffield Wednesday. Una sfida non impossibile, ma che ha permesso al tecnico, in conferenza stampa di affrontare vari argomenti. Le parole di Guardiola sono riportate da Manchestereveningnews.

TITOLI - Guardiola va a caccia di titoli. Non è una novità: "Quando vinciamo un trofeo, dopo la doccia pensiamo a quello successivo. Quanto fatto negli ultimi tre anni è molto bello, ma domani abbiamo un'altra finale. In trasferta in FA Cup è sempre difficile, ma andiamo a caccia dei quarti di finale". Anche perché la Premier sembra comunque irraggiungibile. "Il divario è quello che è. Nelle sfide a eliminazione diretta puoi avere dei momenti di flessione, ma dopo 27 partite se il distacco è così grande è perché se lo meritano. Non vi sono dubbi al proposito. Il Liverpool merita di trovarsi lì. Il campionato è finito, la sconfitta con il Watford è stato un incidente di percorso.  Abbiamo vinto due Premier negli ultimi anni, ma adesso dobbiamo concentrarci sulla coppa e inseguire il secondo posto. E cercare di collezionare più punti e successi possibile".

MANCINI - Il City dunque non rinuncia alla sua mentalità vincente. Un'eredità, secondo Guardiola, lasciata dalla presenza, dell'attuale commissario tecnico della nazionale italiana Roberto Mancini: "Il nostro ciclo è iniziato più di un decennio fa e molte persone lavorano ancora qui. La cosa più importante è stata la presenza di Roberto Mancini. Quando è stato qui, ha cambiato la mentalità del club. Vincere e aprire una serie di successi è sempre molto complicato. E ci sono riusciti Roberto Mancini, il suo staff e i suoi giocatori".