Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Guardiola ci ricasca… contro Espirito Santo

LONDON, ENGLAND - AUGUST 15: Nuno Espirito Santo, Manager of Tottenham Hotspur celebrates their side's first goal scored by Heung-Min Son of Tottenham Hotspur (not pictured) during the Premier League match between Tottenham Hotspur and Manchester City at Tottenham Hotspur Stadium on August 15, 2021 in London, England. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

Ci sono un inglese, uno spagnolo e un portoghese un po' troppo italiano. No, non è una barzelletta ma il riassunto della sconfitta del Manchester City. Pep esorcizzato ancora una volta da Espirito Santo.

Redazione Il Posticipo

Guardiola ci... ricasca dopo un periodo di ferie. Perde ancora  contro Espirito Santo. La  sconfitta del Manchester City contro il Tottenham, segue... quelle con il Wolverhampton. Il coreano è Son, l'inglese è il campionato, lo spagnolo è Guardiola e il suo calcio tutto tecnica e possesso palla. Il portoghese un po' italiano è l'ex tecnico del Wolverhampton. uno dei pochi a provare l'ebbrezza di farsi chiamare... bestia nera di Pep.

PERCENTUALI - Espirito Santo, infatti, continua ad essere uno dei pochi allenatori a restringere le percentuali di successo dell'ex allenatore di Barcellona e Bayern Monaco. Guardiola, infatti, ha un conto aperto: stando a quanto riportato da transfermarkt, quando i due si sono incrociati in Premier ha perso in tre occasioni su sette, portando a casa altrettante vittorie e un pareggio. Addirittura nella stagione 2019/2020 con il Wolverhampton è riuscito a sottrarre sei punti su sei al tecnico del City violando l'Etihad (0-2) e vincendo in casa per 3-2

LONDON, ENGLAND - AUGUST 15: Nuno Espirito Santo, Manager of Tottenham Hotspur celebrates their side's first goal scored by Heung-Min Son of Tottenham Hotspur (not pictured) during the Premier League match between Tottenham Hotspur and Manchester City at Tottenham Hotspur Stadium on August 15, 2021 in London, England. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

BELLO- Guardiola ormai conosce bene la Premier League, e non si stupisce di fronte certe partite. Espirito Santo si gode i primi tre punti, come riportato dalla BBC. "Penso che sia stato tutto molto bello. L'atmosfera è stata speciale . Siamo stati fortunati perché il City ha creato diverse occasioni ma i ragazzi hanno tenuto duro e siamo rimasti in partita. Sapevamo che sarebbe stata dura. È molto difficile giocare contro il City. Per vincere contro la squadra di Guardiola servono ordine e disciplina". Una vittoria che lascia ben sperare anche per il futuro. Il Tottenham ha nei programmi una stagione di transizione ma il tecnico è molto fiducioso. "Sono sicuro che con l'impegno e il talento che abbiamo, saremo una buona squadra. Ci stiamo lavorando. Sono molto orgoglioso di loro". Inevitabile parlare di Harry Kane: "Lo ritengo uno dei migliori giocatori al mondo, onestamente. Siamo molto fortunati ad averlo. Deve prepararsi e aiutare la squadra. Dobbiamo ancora andare in Portogallo poi pensiamo Lupi".