Guardiola, a mali estremi, estremi rimedi: “Il prossimo rigore potrebbe tirarlo Ederson…”

In casa City c’è un problema non indifferente: i calci di rigore. Non importa chi vada dal dischetto, spesso e volentieri gli uomini di Guardiola sbagliano dagli undici metri, come ha dimostrato Gundogan con il Liverpool. Dunque, a mali estremi, estremi rimedi. E che c’è di più estremo che far tirare…il proprio portiere?

di Redazione Il Posticipo

Lamentarsi di qualcosa dopo aver vinto 1-4 e dominando in casa dei campioni d’Inghilterra. Impossibile per tutti, tranne che per Pep Guardiola. Il catalano è incontentabile e se può trovare qualcosa che non è andato nella prestazione del Manchester City, lo farà, senza troppi problemi. E nel caso del match di Anfield, non è neanche troppo complicato individuare l’errore da matita blu: il rigore sbagliato di Gundogan. Visto come è finita, potrebbe essere facilmente dimenticato, ma nel mondo di Pep non funziona così. Anche perchè negli ultimi anni è una costante che i suoi sbaglino dagli undici metri con il Liverpool, considerando che il tedesco si va a unire a un club composto anche da Mahrez e da De Bruyne.

EDERSON – Anche contro le altre squadre, comunque, non è che vada molto meglio. considerando che Sterling in stagione ne ha sbagliati tre e che De Bruyne anche ha fallito dal dischetto. Dunque, a mali estremi, estremi rimedi. E che c’è di più estremo che far tirare…il proprio portiere? Nel post-partita, Guardiola ha spiegato alla BBC che il prossimo a presentarsi potrebbe essere proprio Ederson. “Gundogan ha sbagliato un rigore, contro di loro ormai è un’abitudine. Ma abbiamo iniziato bene la partita e abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Quello dei rigori è un problema che ci portiamo appresso, in momenti importanti non possiamo sbagliarli, indipendentemente da chi li tira. E sto pensando a Ederson, il prossimo ad andare dal dischetto potrebbe essere proprio lui”.

ederson

PUNIZIONI – Anche perchè in fondo il brasiliano…lo aveva detto. Qualche giorno fa l’estremo difensore del Manchester City aveva scherzato sui suoi piedi buoni spiegando che se giocasse a centrocampo riuscirebbe a panchinare De Bruyne, ma anche pizzicando il suo tecnico proprio sui calci di rigore. Lui vorrebbe tirarli in partita, ma…Guardiola non glielo permette. Grazie all’ennesimo errore dei compagni, però, il sogno potrebbe realizzarsi presto, al prossimo fallo subito in area da qualche calciatore dei Citizens. Per le punizioni, altro pallino del verdeoro, forse ci sarà da attendere. Ma conoscendo il tecnico catalano, se il suo portiere dimostrasse di essere meglio degli specialisti in rosa, non ci penserebbe due secondi ad affidargli anche quelle.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy