Griezmann sbaglia un rigore e attacca… sua moglie

Griezmann sbaglia un rigore e attacca… sua moglie

Antoine Griezmann, istruzioni per l’uso: attenzione, può provocare…. sensi di colpa a sua moglie. Il francese sbaglia un rigore e incolpa la sua dolce metà: “Non stava guardando la partita”.

di Riccardo Stefani

Ci sono tanti motivi per i quali un giocatore, di tanto in tanto, possa giocare al di sotto dei propri standard. Nella fattispecie, al momento, bisogna considerare che il campionato spagnolo è cominciato da poco e quindi, sulle gambe di Antoine Griezmann, c’è la dura preparazione atletica da metabolizzare. Oltre all’acido lattico, poi, possono essere menzionate alcune ragioni di matrice più, per così dire, psicologica. Forse, potrebbe ancora pesargli la controversia riguardante la sua clausola ma… non è così. Ma se Griezou sbaglia un rigore deve essere successo qualcosa di grave e a spiegarlo, come riporta Goal, è il calciatore stesso. Tutta colpa di sua moglie.

LA COLPA –Ho sbagliato il rigore perché mia moglie non stava guardando la partita“. Questo è un problema serio. E il giornalista che lo ha intervistato in zona mista, non troppo cortese, si è fatto scappare una risata. Scherzi a parte, il giocatore ha anche spiegato che non si può segnare sempre e che bisogna continuare a lavorare per migliorarsi ma, intanto, la stoccata alla bella Erika Choperena l’ha scagliata. E chissà che al suo ritorno a casa non sia volato qualche piatto.

PERDONATO – L’importante, però, è che la partita si sia messa bene per la sua Francia. L’Albania, contro i campioni del Mondo in carica, è riuscita a segnare solo un gol della bandiera dopo la doppietta di Coman e i gol di Ikoné e Giroud. Certo, in questi casi, sbagliare un calcio di rigore non è il massimo, anzi, è un vero peccato: è come togliere una bellissima e succulenta ciliegina dalla torta che conta già quattro candeline. In ogni caso, al Petit Diable, un rigore sbagliato lo si può perdonare: l’importante è che torni a stare sul pezzo per le prossime sfide anche perché in nazionale ha una folta concorrenza da battere della quale fa parte anche il suo grande amico Alexandre Lacazette.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy