Griezmann polemico, attacca i compagni e… ringrazia Simeone: “I nostri sono problemi di gioco o di atteggiamento. Il Cholo mi ha ha insegnato tutto…”

Griezmann polemico, attacca i compagni e… ringrazia Simeone: “I nostri sono problemi di gioco o di atteggiamento. Il Cholo mi ha ha insegnato tutto…”

Dopo la sconfitta del Barça contro il Levante, Antoine Griezmann, oltre che in campo, non riesce a trovare il bandolo della matassa neanche durante le interviste post-partita. In compenso, il campione del mondo riesce sia a lanciare una frecciata alla sua squadra che a ricordare… i bei tempi andati.

di Redazione Il Posticipo

Il Barcellona crolla contro il Levante e dalle parti del Camp Nou cominciano i processi. I tre gol presi in sette minuti dai campioni di Spagna sono abbastanza inspiegabili e peggiorano la situazione di Valverde. Da quelle parti figuracce del genere non sono per niente ben accette e i tifosi sono già furiosi nei confronti del tecnico, ma anche della squadra. Dove è andato tutto storto? Come riporta AS, Antoine Griezmann, oltre che in campo, non riesce a trovare il bandolo della matassa neanche durante le interviste post-partita. In compenso, il campione del mondo riesce sia a lanciare una frecciata alla sua squadra che a ricordare… i bei tempi andati.

ATTEGGIAMENTO – “Non c’è una spiegazione logica a quei sette minuti ed è questa la cosa più preoccupante”, spiega il Piccolo Diavolo. “Bisogna vedere cosa abbiamo sbagliato e fare in modo di migliorare. Può dipendere da tanti fattori, ma alla fine il risultato è che abbiamo avuto un blackout, tre gol in neanche dieci minuti. Può essere una questione di gioco, ma anche di atteggiamento, sono cose che possono succedere durante una partita. Ma bisogna fare in modo che non accadano più”. Dunque, dopo le bordate di Ter Stegen di qualche giorno fa, un altro attacco interno al modo di vivere la partita da parte dei blaugrana.

SIMEONE – Ma Griezmann non si ferma. Il francese analizza anche la sua situazione personale, che lo vede spesso e volentieri partire dalla panchina, soprattutto nelle partite casalinghe. “Mi vedo bene. Una cosa del genere mi è successa all’Atletico e mi sta succedendo anche qui. Non è che posso imparare la tattica in un secondo, ma sono abituato”. E quando qualcuno gli fa notare che forse è più utile quando difende che quando attacca, l’ex Atletico Madrid ricorda che proviene… da una scuola assai particolare: “Grazie al Cholo, che mi ha insegnato tutto questo, a giocare più indietro o più avanti”. Non proprio le dichiarazioni che ci si aspetta da un blaugrana…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy