Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Griezmann chiude alla Bundesliga. “Sto bene all’Atletico, non voglio cambiare squadra”

l francese è nella capitale spagnola con la formula del prestito con diritto di riscatto. E l'idea di dover cambiare nuovamente squadra non gli piace per niente.

Redazione Il Posticipo

Griezmann chiude alla Bundesliga e anche alla Catalogna. Non vuole tornare al Barcellona. Il Piccolo Diavolo è costretto ad un nuovo stop. Il francese ha avuto una ricaduta per l'infortunio e resterà a riposto per alcune partite. Una situazione quanto mai delicata sia per il calciatore che per il tecnico Simeone che aveva scommesso quasi a scatola chiusa su di lui. Sinora, però, non è passato alla cassa, specialmente in campionato con tre gol in sedici partite.

PROBLEMI - In sede di mercato Griezmann rischia di diventare un problema. Il francese è nella capitale spagnola con la formula del prestito con diritto di riscatto. E l'idea di dover cambiare nuovamente squadra non gli piace per niente, come dichiarato in una intervista a transfertmarkt. "Spero che l'Atletico mi aspetti sino a che possa tornare al livello delle aspettative. Sono certo che possiamo scrivere altre pagine importanti di storia insieme. Non penso affatto a un futuro in Bundesliga, non ci ho mai pensato perché sin dai tempi in cui giocavo per la Real Sociedad mi sono sempre sentito a mio agio all'Atletico, E non voglio cambiare di nuovo".

 MADRID, SPAIN - APRIL 08: Antoine Griezmann (L) of Atletico de Madrid competes for the ball with Sergio Ramos (R) of Real Madrid CF during the La Liga match between Real Madrid CF and Club Atletico de Madrid at Estadio Santiago Bernabeu on April 8, 2018 in Madrid, Spain. (Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

LIGA - Il piccolo diavolo è assolutamente convinto che per caratteristiche tecniche, il suo profilo sia perfettamente aderente al campionato spagnolo: "Non è in caso che io abbia sempre dato il meglio giocando in questo paese. Ho iniziato bene alla Real Sociedad, poi la mia carriera è decollata e mi sono imposto all'Atletico. In Spagna ho moglie e figli, mi sono sempre trovato bene e questo aiuta moltissimo. A Barcellona le cose non  sono andate  esattaente come mi aspettavo ed è per questo che ho spinto per tornare a Madrid a vestire la maglia dell'Atletico e a essere alleanato dal Cholo. Con la maglia dei colchoneros mi diverto moltissimo, spero davvero di poter continuare a giocare qui".