Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Greenwood, maglie e figurine fanno una strana fine: vendute a peso d’oro oppure…bruciate!

MANCHESTER, ENGLAND - JUNE 08: (EXCLUSIVE COVERAGE) Mason Greenwood of Manchester United in action during a first team training session at Aon Training Complex on June 08, 2020 in Manchester, England. (Photo by Matthew Peters/Manchester United via Getty Images)

Maglie, figurine, scarpini, foto autografate. Tutto ciò che ha sopra il nome del calciatore dello United sta avendo due destini molto diversi: essere distrutto o essere collezionato.

Redazione Il Posticipo

Continuano i problemi per Mason Greenwood. Il calciatore dello United, dopo la denuncia della fidanzata, è stato arrestato per violenza e minacce ed è stato escluso da ogni attività della sua squadra fino a che non sarà fatta luce sul caso che lo riguarda. Pian piano, tutti quelli che lo circondano si stanno defilando da lui. I compagni di squadra hanno smesso di seguirlo sui social, la casa che produce il celebre videogioco FIFA lo ha rimosso dalla rosa del Manchester United e il club ha smesso di vendere le maglie su cui compare il suo nome. Ma che succede a chi una maglia di Mason Greenwood già ce l'ha e vorrebbe cambiarla?

ROGO - Lo United ha confermato che il cambio sarà gratuito: chi ha una maglia di Greenwood, può riportarla agli store ufficiali e prenderla con un altro nome. Così, almeno per i supporter, questa brutta faccenda finirà bene...almeno per quelli che hanno tenuto da divisa e non gli hanno fatto fare un'altra fine. Il Sun spiega infatti che ci sono stati addirittura...dei roghi di maglie del calciatore dei Red Devils. Circolano in rete dei video di tifosi dello United intenti a dare fuoco sia ai capi di abbigliamento che a diversi oggetti di merchandising che riportano il volto, il nome o il numero di Greenwood. Il che spiega abbastanza bene quanto dalle parti di Carrington un suo eventuale ritorno potrebbe essere complicato.

IN VENDITA - In compenso, visto che Greenwood sta...scomparendo un po' da dovunque, qualcuno sta cercando di guadagnarci. Se c'è chi brucia le maglie, c'è anche chi cerca di comprarle, certo che poi saranno pezzi rari. Idem per le figurine, sia quelle reali che, soprattutto, quelle virtuali, che passano di mano online per cifre superiori ai duemila euro. Scarpini, foto autografate, tutto ciò che ha sopra il nome del calciatore dello United ha dunque due destini molto diversi: essere distrutto o essere collezionato. Un qualcosa che definire assurdo è poco, soprattutto considerando che si parla di una questione abbastanza delicata...